Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si rafforza la collaborazione tra il polo dell'arredo bagno di Civita Castellana e quello delle mattonelle di Sassuolo

Si rafforza la collaborazione tra il polo dell'arredo bagno di Civita Castellana e quello delle mattonelle di Sassuolo
di Ugo Baldi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Maggio 2021, 06:20

La ceramica guarda al futuro. Per questo motivo l'asse Sassuolo (patria delle mattonelle) e Civita Castellana (capitale dell'arredo bagno) si rafforzerà.

Le imprese dei due distretti industriali potranno usufruire, attraverso Cersaie, di una nuova opportunità per cogliere occasioni di mercato nel mondo dei grandi progetti di architettura, in Italia e all'estero. Quelli ai quali, di polito, il distributore per quanto grande e organizzato non è in grado di arrivare.Cersaie, il Salone internazionale della ceramica per l'architettura e dell'arredo bagno (fiera promossa da Confindustria Ceramica) ha realizzato Archincontract, uno spazio di 2 mila metri quadrati sul quale sono presenti 9 tra i più importanti studi di architettura italiani a cui si affianca Thdp, primaria realtà inglese con sede a Londra. Dieci studi di architettura di valore internazionale presenti alla kermesse bolognese, in programma dal 27 settembre al 1° ottobre, sosterranno lo sviluppo e la progettazione di coloro vogliono investire nella ricerca di nuovi spazi architettonici, per la riqualificazione delle città in Italia e nel mondo, con materiale di alta qualità prodotto negli stabilimenti dei due maggiori poli della ceramica italiana.

Archincontract sarà quindi uno spazio dedicato ad incontri tra espositori e visitatori professionali, che avranno modo di ammirare anche il concept Spa in Outdoor, realizzato dagli studi che hanno confermato la loro presenza.

«Cersaie affianca al tradizionale rapporto tra le imprese industriali e i distributori di tutto il mondo l'allargamento degli ambiti di business verso i grandi progetti architettonici - dichiara Augusto Ciarrocchi, vice presidente di Confidustria Ceramica -: questo percorso, unito anche all'apertura della fiera a nuove merceologie quali l'illuminotecnica, le finiture di interni ed il wellness, si pone l'obiettivo di un più completo coinvolgimento dei clienti, al fine di aumentarne la soddisfazione».

Archincontract è promossa con la collaborazione del ministero degli Affari esteri ed Ice Agenzia e beneficerà di un incoming dedicato, relativo ad operatori del Real Estate operanti a livello internazionale provenienti da Germania, Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Paesi del Golfo. L'appuntamento di Bologna è stato sempre punto di riferimento per le aziende civitoniche per quello che riguarda il mercato nazionale e internazionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA