Ricorso negativo per la Viterbese, per Calì un arrivederci a giugno

Mercoledì 12 Febbraio 2020 di Paolo Graziotti
Aimone Calì
Tra infortuni, squalifiche e sentenze negative, si assottiglia sempre di più il numero di giocatori a disposizione del tecnico della Viterbese, Antonio Calabro. Dopo il centrocampo, che dovrà far fronte all’infortunio di Davide Sibilia e alle condizioni non ottimali di Emmanuel Besea, anche l’attacco sarà ridotto ai minimi termini, in vista della partita che gialloblù dovranno disputare domenica prossima in casa della Vibonese. Ha Infatti avuto esito negativo il ricorso per il tesseramento di Aimone Calì, presentato dall’Atalanta e sottoscritto dalla Viterbese. La società orobica aveva infatti prelevato la scorsa estate Cali dal Montespaccato, squadra di Eccellenza con cui aveva segnato ben 28 reti in campionato. L’Atalanta aveva immediatamente girato Calì al Catanzaro, compagine con cui nel primo scorcio di campionato, non aveva trovato poco spazio. Nello scorso mercato di riparazione a gennaio, Il giocatore era rientrato dal prestito all’Atalanta e la Viterbese aveva trovato un accordo sia con la società lombarda che con il giocatore per l’ingaggio definitivo ed un contratto per questa stagione e per le prossime due. L’operazione, però, non è stata portata a termine perché c’è una regola che dice che un giocatore non può essere tesserato con più di tre squadre in una stagione e la Viterbese per Calì sarebbe stata la quarta. Atalanta e Viterbese avevano presentato un ricorso per avere una deroga, ma la sentenza che è stata depositata ieri ha dato esito negativo. La Viterbese potrà tesserare Calì solamente dal prossimo giugno in vista della prossima stagione. Nella prossima trasferta della Viterbese in Calabria, non farà parte nemmeno Michele Volpe che ieri è stato squalificato per un turno dopo l’ammonizione rimediata dalla panchina In occasione della partita di domenica scorsa. Il giocatore era stato convocato contro il Teramo anche se non era al meglio e questa squalifica gli permetterà comunque di recuperare con più calma dall’infortunio che ormai va avanti da qualche settimana. Vista la decisione della società di non convocare per le partite di campionato Mario Pacilli, dopo la mancata cessione del giocatore nel mercato di gennaio, la squadra gialloblù si presenterà domenica prossima in casa della Vibonese solamente con Tounkara, Bunino e Molinaro a comporre il reparto avanzato. C’è da dire, comunque, che l’ottima prova di quest’ultimo contro il Teramo domenica scorsa fa ben sperare. Ultimo aggiornamento: 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma