Piscina, ecco la lettera integrale della Fin al Comune

Venerdì 14 Agosto 2020
Ecco il testo integrale della lettera inviata mercoledì 12 agosto al segretario generale del Comune, Annalisa Puopolo, e al dirigente Luigi Celestini, a firma del segretario generale della Fin, Antonello Panza.

Come noto il prossimo 31/08/2020 andrà in scadenza l'ulteriore proroga dell'affidamento alla scrivente Federazione della gestione provvisoria dell'impianto indicato in oggetto disposta con determina dirigenziale n. 3303 del 31/07/2020.

Detta proroga, come noto, si era resa necessaria per consentire - tra l'altro - il completamento dell'iter di valutazione e di approvazione della ipotesi di accordo di collaborazione tra la F.I.N. e codesta Amministrazione comunale per la gestione dell'impianto.

Ciò premesso, abbiamo dovuto prendere allo delle numerose incertezze e perplessità sorte all'interno del Consiglio Comunale, che hanno determinato un rinvio sine die delle decisioni da assumere sul futuro della gestione dell'impianto natatorio di Viterbo.

In tale contesto, pur nel massimo rispetto dovuto verso l'iter necessario al Comune per l'approvazione del predetto accordo - dobbiamo rappresentare che la Federazione Nuoto, nonostante l'incondizionata e concreta disponibilità sempre dimostrata, non è più in grado di sostenere alle attuali condizioni l'onere della gestione provvisoria nell'impossibilità di poter pianificare le attività a medio/lungo termine, con la conseguente impossibilità di poter prevedere il tempo necessario per il raggiungimento del break even point della gestione.

L'attuale gestione dell'impianto è infatti deficitaria per gli effetti economici provocati dalla crisi pandemica, per i suoi riflessi sui costi di gestione e per l'impossibilità - come detto - di poter programmare e promuovere le attività dell'impianto a causa delle reiterate e prolungate incertezze sul futuro della gestione, con ciò provocando anche una comprensibile disaffezione da parte degli utenti che ha parzialmente compromesso il lavoro svolto in questi mesi per restituire credibilità alla gestione dell'impianto dopo le passate vicissitudini.

Per tale ragione siamo spiacenti đi annunciare l'impossibilità per la scrivente Federazione di proseguire, alle attuali condizioni, nelle attività di gestione dell’impianto.

Va da sé che la Federazione rimane disponibile, se richiesto, a supportare l’Amministrazione comunale in una condivisa gestione provvisoria dell'impianto sulla base di nuove condizioni, ciò al fine di non interrompere il funzionamento dell’impianto e consentire all’Amministrazione Comunale di giungere alle proprie definitive determinazioni sulle forme di gestione o di affidamento a terzi dell’impianto.

Nel rimanere in attesa di cortese urgente riscontro, si coglie l’occasione per inviare i più cordiali saluti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA