Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Piscina comunale di Viterbo, il sindaco Arena: «Entro dicembre la gestione azzeri i debiti o interverremo»

La piscina comunale a Viterbo
1 Minuto di Lettura
Lunedì 1 Ottobre 2018, 17:20 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 11:43
«A dicembre valuteremo. Se per la fine dell'anno la situazione non sarà migliorata in maniera significativa, allora dovremo prendere seri provvedimenti». Il sindaco Giovanni Arena non intende trascinare oltre la situazione debitoria della società Maco-Larus, che gestisce il più grande centro sportivo del capoluogo, di proprietà del Comune. E la spada di Damocle della rescissione della convenzione è un'ipotesi che aleggia oramai da settimane.

«I vertici sono stati convocati nei giorni scorsi. Oltre alle rate fisse del canone che devono all'ente, sono stati dilazionati i debiti in base a un piano di rientro che per noi deve chiudersi a dicembre», ribadisce il primo cittadino. La prima tranche di 35mila euro è già stata versata e a fine ottobre ci sarà una seconda rata. «Stanno facendo di tutto per rientrare, staremo a vedere se ce la faranno», conclude. Al momento, la società è indietro nei pagamenti per circa 118mila euro.

Restano ancora aperte, inoltre, anche le vertenze con alcuni lavoratori per le mensilità arretrate.
© RIPRODUZIONE RISERVATA