Perseguita la ex con violenze, minacce e bombe sotto casa: arrestato viterbese

Violenza sessiale e stalking: questa mattina i militari del nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri di Viterbo hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare (agli arresti domiciliare con l’applicazione del braccialetto elettronico), nei confronti di A.B. originario di Viterbo. di 58 anni, per i reati cui agli artt. 609 bis e 612 bis del c.p. (violenza sessuale e atti persecutori), diretti nei confronti dell’ex convivente.

Si tratta di una donna romena di 45 anni, residente a Marta. L'uomo arrestato risulta inoltre indagato per i reati commessi sempre nell’ambito degli episodi di violenza e minaccia.

Il susseguirsi degli eventi criminosi e i numerosi episodi persecutori, protrattesi ininterrottamente dal mese di ottobre 2016, fino agli inizi del mese di maggio, hanno scosso la popolazione e destato grave allarme sociale nell’opinione pubblica del piccolo centro sul lago di Bolsena, dove la vittima è residente.
Nella sua abitazione erano stati collocati due ordigni esplosivi (pipe bomb) fatti brillare dagli artificieri del comando provinciale di Roma l’11 gennaio 2017 e il 2 aprile 2018. 
Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP