Per la cittadinanza onoraria a Liliana Segre arriva il sì della Lega: «Noi più aperti di tutti»

Martedì 26 Novembre 2019
Il senatore Umberto Fusco (Lega)
Liliana Segre cittadina onoraria della Tuscia. Sono già quattro i Comuni in cui si sta lavorando per il conferimento, compreso il capoluogo amministrato dal centrodestra. Qui i primi a presentare la mozione sono stati i consiglieri di opposizione Francesco Serra, Lina Delle Monache, Patrizia Frittelli, Massimo Erbetti, Alvaro Ricci, Giacomo Barelli e Fabrizio Purchiaroni. Ma anche la Lega è disposta a votarla.

Segre ha vissuto l'orrore del campo di Auschwitz-Birkenau. I sette firmatari della mozione chiedono al sindaco di «disporre gli atti necessari alla concessione della cittadinanza onoraria a Liliana Segre - si legge nella mozione - per l'opera di testimonianza e mantenimento della memoria della Shoah, di cui fu vittima, e l'impegno per i diritti umani».

Qui come altrove ci sarà il disco verde della Lega. «Noi la mandiamo avanti - dice il senatore Umberto Fusco - non blocchiamo nulla». Per il Carroccio sulla cittadinanza onoraria non ci sono problemi: «Nessuna preclusione, non bocceremo le mozioni. Non ne vedo la necessità. P«Noi più aperti di tuttierché mi sembra una cosa politica - ha spiegato - ma noi non stiamo al loro gioco: siamo più aperti di loro».

La prima amministrazione a concederla sarà invece Vetralla, giovedì prossimo. Qui Fratelli d'Italia dirà sì, non senza polemiche, perché chi l'ha proposta «ha disertato la commemorazione delle vittime delle foibe del 10 febbraio e ha votato contro il Giorno del ricordo». Anche a Corchiano i consiglieri Bengasi Battisti, Livio Martini, Paolo Nardi e Paola Troncarelli hanno presentato una mozione, mentre a Tuscania la richiesta è partita dall'Anpi.
  Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma