Omicidio Meredith, il 20 dicembre l'udienza per la revisione del processo a Guede

Omicidio Meredith, il 20 dicembre l'udienza per la revisione del processo a Guede
di Massimo Chiaravalli
2 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Novembre 2016, 14:14 - Ultimo aggiornamento: 18 Novembre, 12:57

Omicidio di Meredith Kercher, c’è la data dell’udienza camerale per la revisione del processo a Rudy Guede. La Corte d’appello di Firenze l’ha fissata per il 20 dicembre, quando dovrà deliberare sull’istanza proposta dall’ivoriano lo scorso mese di agosto. «E’ un primo passo importante verso il riconoscimento dell’innocenza di Rudy, anche se il percorso sarà lungo e complesso», sostiene il suo portavoce, Daniele Camilli.

Il 29enne è stato condannato a 16 anni di reclusione per violenza e concorso nell’omicidio della ragazza inglese, avvenuto il primo novembre del 2007 a Perugia e oggi sta scontando la pena nel carcere di Mammagialla a Viterbo. La revisione era stata chiesta dai suoi difensori di Guede, gli avvocati Tommaso Pietrocarlo e Monica Grossi, per contrasto di giudicati con la sentenza che ha invece assolto Raffaele Sollecito ed Amanda Knox. «Siamo fermamente convinti delle nostre buone ragioni - dice Camilli - ma dobbiamo riconoscere che il compito ora affidato alla Corte d’appello è estremamente delicato. E non possiamo ignorare che una giovane ragazza perse la vita in circostanze drammatiche».

L’ivoriano si è sempre dichiarato innocente. A giugno ha ottenuto il primo permesso premio di 36 ore, trascorse al Gavac, un’associazione di volontariato. Appena martedì scorso l’ultimo: gli è stato concesso di uscire alcune ore e lui ne ha approfittato per pranzare in compagnia di amici in un ristorante nel centro storico di Viterbo. «Dobbiamo improntare la difesa ai criteri di rigore e di compostezza – conclude Camilli - nel rispetto del ruolo della Corte d’appello e di tutte le altre parti coinvolte nel procedimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA