Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Oltre al caldo la siccità, bassi i livelli di Bolsena e Vico

Il lago di Bolsena
di Renato Vigna
2 Minuti di Lettura
Sabato 11 Giugno 2022, 06:00

Ad allarmare non solo le alte temperature ma anche la scarsità di precipitazioni, finora una costante per tutto il 2022: stando ai dati degli osservatori di Caprarola e Ronciglione il deficit idrico nei primi 5 mesi dell'anno sfiora il 60‐65%. “Una piovosità così scarsa nella prima parte dell'anno – aggiungono dal Cemer - non era mai stata osservata nel periodo 2006‐2021 e questo non fa ben sperare in vista della stagione estiva, sul fronte incendi e sui livelli idrometrici di Bolsena e Vico, già ora abbastanza bassi”.

Cosa possiamo attenderci per l'estate? “Le previsioni a lungo termine non hanno un'elevata affidabilità, quello che sembra certo è che anche per la prossima settimana la situazione resterà invariata; registreremo ancora temperature diffusamente superiori ai 31/32°C e nessuna precipitazione. Potrebbe essere un'estate difficile, anche peggiore di quella del 2012 e del 2017 – concludono gi esperti Riccardo Felli e Lorenzo Dorato ‐ questa eventualità c'è e bisognerà farsi trovare pronti allo scenario peggiore, per quanto possibile. Sarà fondamentale la prevenzione degli incendi boschivi e valutare la necessità di piani di razionamento idrico se questa siccità dovesse farsi ancora più grave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA