Natale, parte il Christmas Village. E il 23 dicembre i Neri per caso all'Unione

Natale, parte il Christmas Village. E il 23 dicembre i Neri per caso all'Unione
di Massimo Chiaravalli
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 05:35 - Ultimo aggiornamento: 19:38

Santa Claus is coming to town. Oggi l’inaugurazione del Viterbo Christmas village, ma Babbo Natale sarà anche nell’aria in note, con le musiche natalizie in filodiffusione. E ancora a proposito di musica: a ridosso della festa, il 23 dicembre, all’Unione sbarcheranno i Neri per caso, ospiti dell’Ensamble vocale Il Contrappunto.

Mercatino di Natale flop, scontro Frontini-commercianti: «Lo sapeva che a via Marconi non saremmo andati»

Il village stavolta avrà anche un ospite in più, che comunque non rovinerà la festa, anzi. «Quest’anno abbiamo una novità - dice Andrea Radanich, Fantaworld - un nuovo personaggio: il Grinch. C’è la grotta dove dorme, il pianoforte. Insomma, abbiamo ricreato l’atmosfera del film nella torre Scacciaricci. E poi è tornato il villaggio degli elfi, abbiamo creato la slitta di Babbo Natale e del Grinch, alla Zaffera».

L’atmosfera sarà assicurata dalla musica sul percorso, in filodiffusione. Lo sforzo dell’organizzazione è imponente: «Al village lavorano circa 80, 90 persone. Se aggiungiamo quelle dell’indotto arriviamo a 200». Come sarà questa edizione? Ecco la promessa: «Più concentrata ma perfetta nei minimi particolari». Stamattina alle 10 l’inaugurazione in piazza San Carluccio, poi nel pomeriggio alle 16,30 subito sbandieratori e musici sul percorso, con partenza da piazza del Plebiscito, quindi via San Lorenzo, piazza San Carlluccio, piazza San Pellegrino e piazza San Lorenzo. E si andrà avanti con le attrazioni, tutte al chiuso, fino al 6 gennaio.

Tutto in attesa del posizionamento degli alberi di Natale. Quest’anno ce ne sarà uno da 12 metri in piazza del Plebiscito, alla capanna del presepe, mentre gli altri nove, da 5-6 metri l’uno, saranno nelle frazioni: Montecalvello, San Martino al Cimino, Grotte Santo Stefano, Roccalvecce, Fastello, Sant’Angelo, Tobia, Vallebona e La Quercia. Spesa complessiva: 28 mila euro. E le luminarie? Quest’anno offre palazzo dei Priori, ha investito 95 mila euro.

Al di là delle polemiche sul mercatino saltato - si attende di sapere se e come verrà rimpiazzato - l’atmosfera di festa arriverà anche con le iniziative finanziate dall’amministrazione Frontini con l’apposito bando. Nel capoluogo “Raccontiamo il Natale” del Tetraedro, “A Baroque Xmas” dell’associazione Festival Stradella, “A riveder la luce” della Pro Loco e “QDA Christmas Fest” del Teatro stabile delle arti medioevali, più altre nelle frazioni.

Ma soprattutto il colpo messo a segno dall’Ensamble vocale Il Contrappunto, diretta dal maestro Fabrizio Bastianini, che per il suo consueto concerto di Natale avrà sul palco i Neri per caso. Il sestetto a cappella proprio ieri hanno pubblicato il nuovo “Ep Christmas”, non a caso l’evento - che include anche gli appuntamenti del 10 al Sacrario e 17 a Pianoscarano con “Jingle strett” - si chiama “Natale per caso”. Le prevendite sono aperte su ticketone.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA