Muore a 21 anni dopo incidente in moto, 18 anni fa perse il padre in uno schianto

Nel riquadro Federico Baldo
3 Minuti di Lettura
Domenica 11 Luglio 2021, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 13:58

Uno schianto fatale. Proprio come quello di suo padre. Federico Baldo, venerdì sera, è morto dopo un terribile incidente con la moto. Era a bordo del suo mezzo con un amico quando sul lungolago di Capodimonte, intorno all’una di notte, avrebbe perso il controllo finendo contro un’auto in sosta.

L’impatto è avvenuto nei pressi della chiesa di San Rocco, proprio alla fine di una curva che, secondo i primi accertamenti, non sarebbero riusciti a completare. Federico, 21enne di Montefiascone, nel terribile scontro è morto sul colpo. Il suo amico, un 19enne, è stato trasportato in codice rosso con eliambulanza al Policlinico Gemelli ma non sarebbe in pericolo di vita. Tra le cause che potrebbero aver causato l’incidente c’è la velocità. Sul posto per gli accertamenti e i soccorsi i carabinieri della stazione di Capodimente e i sanitari del 118.

Gli inquirenti nel ricostruire la dinamica stanno percorrendo tutte le strade. Soprattutto per capire come sia potuto succedere. La vittima e il suo amico avevano trascorso la serata in giro sul lungolago di Montefiascone, un venerdì sera come tanti tra amici e spensieratezza. Poi la tragedia. Proprio come quella che 18 anni prima gli aveva strappato il papà. Federico all’età di 4 anni perse suo padre. A 43 anni morì in un incidente stradale con la moto. Era il 2003 e il padre di Federico, a bordo della sua moto, si scontrò con un‘auto sulla Umbro Casentinese al bivio con Sugano a due passi da Orvieto. Nonostante il casco indossato l'impatto gli fu fatale.

Maurizio Baldo fu immediatamente soccorso da un amico che viaggiava con la propria moto e con il quale stava facendo una gita, poi l’arrivo dei soccorsi e la corsa all’ospedale più vicino. Ma all’arrivo le le sue condizione erano già segnate. Baldo arrivò al pronto soccorso di Orvieto privo di conoscenza e qui morì poco dopo. Un destino crudele che nel giro di 18 anni ha strappato alla famiglia Baldo prima un padre e poi un figlio. Il più piccolo di tre fratelli.

Montefiascone da venerdì notte piange la giovane vita di Federico un ragazzo conosciuto e amato che tutta la comunità falisca conosceva. Stretti nel dolore la mamma, la sorella e il fratello più grande, la fidanzata e tutti gli amici con trascorreva le giornate. La salma della giovane vittima è a disposizione del magistrato che nelle prossime ore deciderà se disporre esami autoptici o restituita alla famiglia per l’ultimo saluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA