Letizia Marchetti vince anche alla Fmi: eletta in consiglio federale

Letizia Marchetti vince anche alla Fmi: eletta in consiglio federale
3 Minuti di Lettura
Martedì 3 Novembre 2020, 11:11

La Federmoto si è colorata di rosa. Nel corso della 74° assemblea nazionale elettiva della Fmi (Federazione motociclistica italiana) che si è svolta a Riccione, la campionessa viterbese delle due ruote Letizia Marchetti è stata l’unica donna eletta nel consiglio federale, in qualità di rappresentante dei piloti italiani.

«Una nuova realtà si è aperta davanti ai miei occhi – ha detto Marchetti - e non mi sarei mai aspettata di arrivare così in alto in un settore che ormai mi appartiene. Per tutta la mia carriera sportiva da pilota, il mio unico obiettivo è stato quello di gareggiare e dare il massimo per raggiungere la vittoria. Mi ritengo quindi molto soddisfatta del lavoro fatto, grazie anche alle squadre che hanno creduto in me».

La pilota di Civita Castellana si dice, «con la stessa determinazione e grinta, pronta ad affrontare e questa nuova esperienza in qualità di consigliere federale, con una squadra del tutto diversa da quella con cui sono stata abituata a lavorare in quindici anni di attività in pista, ma di sicuro è la migliore squadra che un presidente come Giovanni Copioli si merita di avere».

La Marchetti è stata incoronata la regina del motociclismo italiano per i suoi allori. Per molte stagioni è stata pluri-campionessa di velocità in varie categorie, vice campione d’Europa, oltre a essere stata la prima donna a vincere una gara contro gli uomini e ad aver migliorato i record femminili in tutti i circuiti italiani. Ha pilotato mezzi di marchi prestigiosi come Ducati, Suzuki, Bmw e Yamaha. Ha partecipato come testimonial a numerose iniziative per ricordare ai ragazzi di rispettare il codice della strada. Da un paio di stagioni è scesa dalle moto e ha messo in piedi una squadra tutta al femminile.

E’ infatti riuscita dare vita, insieme all’organizzatore Sandro Carusi della MotoXracing e Max De Simone di Emg Eventi con la collaborazione della Fmi, alla nuova Women’s european Cup, una coppa europea femminile in classe 300 che ha richiamato ragazze da ogni parte del mondo a gareggiare. Più di venti quelle che si sono iscritte all’appuntamento e che si sono date battaglia sui più bei circuiti Italiani. Il finale Marchetti lo ha dedicato ai colleghi che gli hanno dato fiducia.

«Vorrei ringraziare – ha detto - tutti i piloti che mi hanno sostenuto nel corso della votazione e tutti i motoclub che sono intervenuti. E non ultimo il Presidente Copioli che mi ha voluto in squadra. Sono pronta a ripartire a tutto gas».

© RIPRODUZIONE RISERVATA