Da Arzachena ad Arzachena: cinque anni dopo il Monterosi vede la serie C

L'allenatore D'Antoni
di Marco Gobattoni
3 Minuti di Lettura
Martedì 11 Maggio 2021, 06:30 - Ultimo aggiornamento: 16:54

Un altro passo verso la gloria. Il Monterosi non si ferma e dopo tre settimane di stop torna in campo con la stessa fame e soprattutto con lo stesso risultato che ha contraddistinto la stagione dei biancorossi. La vittoria è il nettare del quale si nutre la compagine allenata dal tecnico Davide D’Antoni che, dopo il successo all’inglese sul campo dell’Arzachena, ha iniziato il conto alla rovescia per il conforto matematico che sancirà il salto in serie C.

A causa della vittoria in pieno recupero del Latina sul campo dell’Afragolese, questo, non avverrà domenica prossima, ma già dalla sfida in programma il 23 maggio proiprio ad Afragola, Sivilla e compagni potrebbero stappare lo champagne tenuto in frigo da tempo. Anche in Sardegna su un campo nel quale i monterosolini avevano lasciato la promozione tra i professionisti cinque anni fa, la capolista non ha deluso. Il 2-0 finale, firmato Sivilla-Cancellieri, proietta il Monterosi a quota 67 punti; con altri sei in cascina dovrebbe essere serie C.

«La squadra è stata brava a riattaccare la spina anche dopo una sosta lunga che comunque ci ha fatto bene – spiega soddisfatto il tecnico del Monterosi Davide D’Antoni – temevo molto la sfida di Arzachena perché rappresentava una di quelle sfide imprevedibili. Loro erano fermi da 40 giorni, noi da tre settimane ma alla fine, a parte un inizio complicato, credo che abbiamo legittimato ampiamente i tre punti». Tre punti che come detto avvicinano sensibilmente l’obiettivo C: domenica prossima arriverà un Muravera tranquillo con la capolista che sentirà l’odore del sangue per azzannare definitivamente la preda.

«Sappiamo che dipende tutto da noi. Domenica avremo un altro appuntamento importante: battendo il Muravera ci avvicineremmo in maniera quasi definitiva all’obiettivo. I ragazzi lo sanno e per questo sono tranquillo: oramai sappiamo cosa dobbiamo fare in campo e fuori». E con la C sempre più vicina si accelerano le trattative per chiudere l’accordo per portare il Monterosi a giocare a Viterbo. Ieri – in una foto postata sui social – il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, è apparso con una giacca del Monterosi.

Il dono lo ha ricevuto la scorsa settimana quando, in segreto, ha incontrato il presidente biancorosso Luciano Capponi. Per la chiusura della trattativa manca ancora un po': nei prossimi giorni potrebbe andare in scena un faccia a faccia decisivo tra Capponi e il presidente della Viterbese Marco Arturo Romano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA