Un'app montefisconese tra i finalisti dell'Innovation Festival delle Bcc di Iccrea

Gli ideatori e sviluppatori di VorreiOrdinare: Fabio Pucci e Alessia Satta
di Diego Galli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Aprile 2022, 07:15 - Ultimo aggiornamento: 14:54

Tra i 20 finalisti dell’Innovation Festival del gruppo Bcc Iccrea c’è anche la montefisconese “VorreiOrdinare”, web app che vuole rivoluzionare il mondo del delivery e del take away. A realizzarla, il fondatore Fabio Pucci, originario proprio di Montefiascone, con l’aiuto della socia Alessia Satta. La selezione è avvenuta dopo la segnalazione della Banca di credito cooperativo di Roma, presente anche nel Viterbese. 

“La nostra idea è nata circa cinque anni fa grazie a una stretta collaborazione con la panineria Leccabaffo di Viterbo – spiega Pucci – da quel momento, abbiamo cominciato a sviluppare questa web app che, nel giro di appena due anni, è riuscita a totalizzare la notevole cifra di quasi 2 milioni e mezzo di euro in transazioni, per un totale di quasi 500 mila prodotti venduti attraverso gli ordini dei clienti”.

A far conquistare la finale a VorreiOrdinare è la presenza di un’intelligenza artificiale, che la rende unica rispetto ai competitor. “Così facendo – continua Pucci – abbiamo risolto il problema del sovraccarico degli ordini e i ritardi nelle consegne. La nostra IA tiene conto di ogni catena produttiva, smistando gli ordini. In questo modo siamo riusciti ad azzerare i ritardi nelle consegne e ad aumentare la capacità media di lavorazione, nonché lo scontrino medio degli ordini grazie all’elevata personalizzazione che concediamo”.

A convincere gli oltre 150 imprenditori che in Italia hanno già scelto l’app montefisconese, anche un sistema Gps che permette di effettuare consegne a elevatissima precisione. “A differenza di altre app simili – prosegue il fondatore e sviluppatore – VorreiOrdinare è in grado di guidare i fattorini anche sulle spiagge, per effettuare una consegna. Lo scarto, grazie alla posizione GPS, si riduce a pochissimi metri, evitando la confusione che a volte si crea quando non viene individuata la corretta posizione di consegna”.

Tra i sogni nel cassetto di Fabio Pucci, che già è riuscito a esportare con orgoglio il nome di Montefiascone in Italia, anche quello di estendersi all’estero. “Non son poche le attività presenti in altri stati che ci hanno contattato – conclude – dalla Svizzera fino all’Australia, sono già in molti a richiedere informazioni su Vorrei Ordinare, ma vogliamo procedere un passo alla volta, con tutta la calma necessaria per continuare a sviluppare nel miglior modo possibile la nostra web app”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA