«Se non mi porti i soldi stasera ti faccio sparire», condannato a 3 anni ventenne di Montefiascone

Polizia
2 Minuti di Lettura

Appena uscito dai domiciliari va a Orvieto a riscuotere un debito di droga, nuova condanna per N. V. Il ventenne di Montefiascone, noto per i suoi guai con la giustizia, ieri è stato condannato a 3 anni e 2 mesi di reclusione dal collegio del Tribunale di Terni.

Due gli imputati a processo. Oltre a lui, accusato di spaccio ed estorsione, anche un altro ventenne condannato a un anno e 8 mesi. Secondo quanto ricostruito dal Commissariato di Orvieto, a gennaio scorso, il ventenne di Montefiascone, insieme a due amici, sarebbe andato nella cittadina umbra a riscuotere un debito di droga. Ma invece del creditore ha trovato la polizia.

«Se non mi porti i soldi stasera ti faccio sparire», avrebbe detto il baby pusher al giovane umbro che qualche giorno prima aveva preso hashish e marijuana dal montefiasconese senza però pagarlo. Per saldare questo debito, N. V. avrebbe organizzato un incontro a Orvieto Scalo. All’incontro però, si sono presentati anche i poliziotti della squadra anticrimine che erano venuti a conoscenza della situazione direttamente dalla vittima.

Il giovane acquirente, infatti, dopo la richiesta di soldi e la minaccia, era riuscito a informare il padre che ha subito telefonato al Commissariato di Orvieto e ha chiesto aiuto alla polizia. «Aspettiamo le motivazioni - ha affermato l’avvocato Giuseppe Picchiarelli, che difende il ventenne - ma credo ci siano tutti gli estremi per ricorrere in Appello. La vittima, come per sua stessa ammissione, è un tossicodipendente non lucido né orientato. La sua testimonianza non è credibile».

Il questore di Terni, Roberto Massucci, emise per N.V. anche un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Orvieto per tre anni. Poco tempo fa il giovane di Montefiascone, che si trova ancora in carcere, era stato arrestato per aver tenuto segregato un coetaneo che avrebbe dovuto testimoniare contro di lui in un processo per spaccio.

Mercoledì 24 Febbraio 2021, 06:45 - Ultimo aggiornamento: 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA