Incendio all'hotel Margherita, le testimonianze di chi c'era quella sera

Sabato 1 Agosto 2020 di Marco Feliziani
Rimarrà una brutta pagina dell’estate del litorale Viterbese la giornata di giovedì sera a Montalto, dove un violentissimo incendio ha divorato parte del residence Margherita al lido.

Incendio all'Hotel a Montalto marina, tre piani avvolti dal fuoco. Evacuato un campeggio

C’è tutto il rammarico dei cittadini e dei turisti che hanno assistito a quei minuti terribili, davanti a quell’inferno di fuoco che ha trasformato il lido in un’atmosfera surreale. Momenti terribili, concitati, che hanno vissuto alcuni dei 59 ospiti della struttura ricettiva in riva al mare.

«Abbiamo sentito l’allarme antincendio – dice una delle persone che si trovava all’interno dell’hotel – poi siamo tutti usciti in strada e abbiamo visto le fiamme avvolgere il residence». Alcuni passanti che hanno filmato il primo focolaio visibile dal balcone del terzo piano – immagini che saranno probabilmente oggetto di indagine da parte dei carabinieri – hanno urlato agli ospiti dalla strada di abbandonare subito la struttura, poi il fuggi fuggi dall’ingresso di Largo Clitunno. Alcuni turisti che avevano parcheggiato l’auto antistante l’hotel, hanno ritrovato completamente distrutto dal fuoco il proprio mezzo.

«Non ho più riconosciuto la mia auto – ha detto disperato un viterbese in vacanza - non è rimasto più nulla». I fratelli titolari del Camping Pioner Etrusco, poco distante dall’hotel in fiamme, hanno ancora davanti ai loro occhi quei tragici momenti: «abbiamo avviato la pompa e preso la manichetta antincendio che teniamo in dotazione al campeggio – ha detto Maurizio Eleuteri – poi ci siamo diretti verso l’incendio per approvvigionare acqua i Vigili del fuoco. Nel frattempo è stato necessario bagnare l’area attorno al camping, perché c’era tantissimo calore. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito».

Il sindaco facente funzioni Luca Benni, in una nota ha ringraziato tutte le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e i volontari della protezione civile per il grande lavoro svolto. «Un fatto inaspettato – ha detto Benni - che ha messo a dura prova la sicurezza del nostro territorio ma che grazie alla collaborazione di tutti non ha prodotto ulteriori gravi conseguenze». La polizia locale ha emesso ieri mattina un’ordinanza di chiusura di un tratto di via Tevere, per permettere di mettere in sicurezza l’area interessata dall’incendio. © RIPRODUZIONE RISERVATA