Montalto di Castro, al via l'ultimo intervento di restauro del ponte della Badia di Vulci

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Marco Feliziani
Il ponte della Badia di Vulci
Da oggi riprenderà la terza e ultima fase dei lavori di restauro e consolidamento del Ponte della Badia di Vulci, tra Montalto di Castro e Canino. L’antico ponte etrusco-romano era stato danneggiato a causa della devastante alluvione nel novembre del 2012 e in quella dell’ottobre 2014, in cui le arcate furono indebolite dalla forza di acqua e fango.

Un finanziamento ministeriale ha permesso di intervenire sul monumento per il consolidamento e il restauro di tutta la struttura, consentendo, al termine dei lavori, di riconsegnare alla comunità un elemento del paesaggio vulcente di grande rappresentatività e un’opera antica che è un simbolo del patrimonio culturale italiano e internazionale.

La I fase ha interessato la spalla sulla riva destra e parte della pila principale (maggiormente danneggiata dalle piene che hanno causato lo scalzo di numerosi blocchi della parte basamentale), la II ha interessato l’arcata centrale, mentre la III, completerà la parte sinistra e prevede un approfondimento della struttura tramite apposite indagini diagnostiche.

La percorribilità del ponte ai turisti, che collega il museo archeologico nazionale del Castello della Badia al parco naturalistico e archeologico di Vulci, sarà ripristinata al termine del cantiere di restauro.  Ultimo aggiornamento: 13:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani