Lotta al Covid, la Asl di Viterbo investe altri 800mila euro per l'acquisto di test

Belcolle
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Domenica 19 Settembre 2021, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 19:04

Altri 15mila test diagnostici quantitativi per la ricerca del Sars-Cov2. È l’ordine effettuato dalla Asl di Viterbo con procedura negoziata d’urgenza per continuare a individuare i casi di positività al coronavirus in provincia. Già nei mesi scorsi ne erano stati acquistati 10mila. Ora, con il perdurare della pandemia, un ulteriore ordinativo per una spesa di 110mila euro. Basteranno? L’azienda, nel provvedimento adottato, mette le mani avanti, affermando di “riservarsi di provvedere con ulteriori atti per l’approvvigionamento di ulteriori quantitativi, laddove necessario”. 

Al tempo stesso, per il medio termine la Asl ha lanciato un nuovo bando di gara per un importo di quasi 700mila euro sempre per l’acquisto di tamponi per diagnosi Covid: due lotti distinti, da 334mila euro circa ciascuno per la durata entrambi di un anno. Il contatore dei tamponi effettuati dall’inizio della pandemia nella Tuscia ha raggiunto la cifra totale di 195.126 tamponi, 302 nelle ultime 24 ore. Significa che la domanda di test per scovare i contagiati rimane molto alta. E l'ultima spesa in ordine di tempo per farvi fronte supera, tra i due provvedimenti, gli 800mila euro.

La curva, intanto, continua a scendere a colpi di guariti che quotidianamente – nell’ultima settimana – risultano ben più numerosi dei nuovi casi: ieri sono stati 34 contro 10. Gli ultimi referti di positività sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini nei seguenti comuni: 3 a Montalto di Castro, 2 a Tuscania e a Viterbo, uno rispettivamente a Canepina, Sutri e Vejano. Degli ultimi casi, 6 presentano un link epidemiologico con altri precedentemente accertati, 4 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Tre i minori contagiati nelle ultime ore: uno di 10 anni e due 11enni. Il più anziano è invece nato nel 1937.

Attualmente contagiati nella Tuscia restano 412 persone, in calo rispetto a un paio di settimane fa quando il totale aveva superato la soglia dei 500 positivi. Continuano però ad aumentare i ricoverati: al momento sono 10 i contagiati in ospedale, dei quali 2 hanno fatto il loro ingresso in strutture sanitarie nelle ultime ore. In particolare, si tratta di un cittadino di Soriano nel Cimino e uno di Vejano (uno nato nel 1946, l’altro nel ’71) che sono affidati alle cure dell’ospedale di Bracciano e dello Spallanzani di Roma. 

In totale, i contagiati dall’inizio dell’epidemia nel Viterbese salgono a 16866. Arriva a 15996 il numero delle persone negativizzate e resta a  458 quello dei decessi. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 22363.

© RIPRODUZIONE RISERVATA