Lo scandalo dei diplomi falsi: «Scavalcato chi aveva titoli veri»

Venerdì 21 Febbraio 2020 di Renato Vigna
«Un intervento sacrosanto che è finalizzato a ristabilire la legalità nei casi in cui, tramite attestati falsi, sono stati accumulati punteggi a danno di chi aveva invece titoli veri». A parlare è Maria Antonietta Bentivegna, storica dirigente scolastica di Viterbo, da pochi mesi in pensione e ora presidente provinciale dell’Anp, l’associazione nazionale presidi. In questa veste, anche lei ha partecipato alla riunione indetta giovedì mattina dal responsabile dell’Ufficio scolastico provinciale, Daniele Peroni, per informare tutti i presidi della provincia e i sindacati delle anomalie sinora riscontrate tra il personale Ata e dei passi da fare perché il fenomeno emerga del tutto. Sinora, risultano sospesi decine di lavoratori, bidelli soprattutto ma anche altre figure non docenti in diverse scuole della Tuscia. Ma le verifiche potrebbero portare a scoprire altrettanti casi. «Di fronte a simili episodi - continua Bentivegna - non si tratta di buonismo, piuttosto di non avvantaggiare chi lavora non avendone diritto e invece di tutelare chi quell’impiego doveva aggiudicarselo»......

L'inchiesta oggi su Il Messaggero cartaceo Ultimo aggiornamento: 22:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi