La Mille Miglia fa sognare la Tuscia

Venerdì 17 Maggio 2019 di Paolo Baldi

Grande partecipazione come sempre per il passaggio della Mille Miglia. La carovana di bolidi d'altri tempi ha attraversato ieri la Tuscia. Oggi le auto d'epoca hanno sfilato attraverso i paesaggi del lago di Vico e nel capoluogo dove hanno sostato per il consueto “Controllo a timbro” in piazza del Plebiscito curato dall’Automobile Club di Viterbo. Altro "Controllo a timbro" anche in piazza della nave a Ronciglione. «Tutto si è svolto nel migliore dei modi. Nella soddisfazione generale dei cittadini scesi in strada ad accogliere gli equipaggi, delle autorità civili e militari e soprattutto degli organizzatori di Brescia. Si tratta di una manifestazione a cui siamo tutti affezionati - ha commentato il sindaco di Ronciglione, Mario Mengoni - entrata a far parte della nostra tradizione, che viene vissuta dal paese come una vera e propria festa, al di là dell’indubbia importanza sportiva che ricopre». Tra gli 860 piloti da tutto il mondo, anche lo chef stellato Carlo Cracco a bordo di una Lancia Aurelia B20 del 1951, al suo debutto nella Mille Miglia; il collega volto noto di Masterchef Joe Bastianich in una Healey 2400 Silverstone E-type ed il giornalista Guido Bagatta, con l’Alfa Romeo Giulietta Sprint veloce.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA