Investimento mortale sulla Sammartinese al buio, il guidatore indagato per omicidio stradale

Lunedì 2 Dicembre 2019
L'ingresso/uscita di Villa Immacolata al buio

Investimento mortale sulla Sammartinese, indagato per omicidio stradale un 34enne di Viterbo. Venerdì poco prima delle 21 il generale in pensione Igino Zollo è stato falciato mentre attraversava la strada nei pressi di Villa Immacolata. L'86enne è morto sul colpo subito dopo l'impatto con una Bmw X3 guidata da un 34enne.

A niente sono valsi i soccorsi giunti immediatamente sul posto. Il 118 ha provato a rianimare l'ottantenne senza esito. Sul luogo dell'incidente anche i vigili del fuoco, i carabinieri di San Martino e quelli del radiomobile di Viterbo, che dopo i rilievi hanno accompagnato il 34enne in ospedale per gli accertamenti del caso. Gli inquirenti hanno indagato il conducente dell'auto per prassi, pur senza l'apertura di un fascicolo di indagine.

L'incidente è avvenuto su un tratto particolarmente buio della provinciale; il guidatore dell'auto non avrebbe visto l'anziano che attraversava per andare a riprendere l'autovettura parcheggiata dall'altra parte della strada. La Sammartinese nel punto in cui è avvenuto il mortale è particolarmente pericolosa. Non solo per l'illuminazione guasta, ma anche perché da quando la struttura sanitaria privata ha istituito i parcheggi a pagamento molti utenti lasciano le auto sul ciglio della strada.

Le forze dell'ordine quotidianamente elevano multe per scoraggiare chi parcheggialungo la carreggiata, proprio per evitare incidenti. I funerali di Zollo sono tenuti oggi nella chiesa di Santa Maria della Verità. Era originario di Summonte e per anni aveva prestato servizio nell'Esercito a Viterbo.
 

Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma