Inizia da Paternò l'avventura in serie A del Montefiascone

Il lanciatore Maurizio Andretta
di MARCO GIULIANELLI
3 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Maggio 2021, 06:15

Si parte. Dopo le promettenti quanto utili amichevoli prestagionali, il WiPlanet Montefiascone inizia a fare sul serio. Domani alle 15 e domenica mattina alle 10, il team falisco sarà impegnato a Paternò, in Sicilia, nel doppio match che vale lo storico esordio dei gialloverdi nel massimo campionato del batti e corri italiano. Le 33 squadre di serie A sono state suddivise in 8 gironi: nel girone H, oltre al WiPlanet, ci saranno Nettuno 1945, Academy Nettuno e Paternò. Il Nettuno 1945 ha allestito una squadra per puntare allo scudetto e sarà la formazione da battere, mentre l’Academy Nettuno è un team giovane, formato dalle seconde leve nettunesi, che comunque darà del filo da torcere a tutti.

Per ciò che riguarda la squadra sicula, prossima avversari dei falisci, rappresenta ancora una vera incognita per tutti: ha riconfermato in blocco tutto il team 2020, sotto la guida del manager cubano Noel Guerra. Mancano i due fratelli gemelli Omar e Frank Hernandez Ruiz, cubani con passaporto spagnolo, impegnati con le serie minori dei Kansas City Royals e Chicago Cubs. Di spessore gli innesti: due stranieri provenienti dagli Industriales dell’Avana, pluricampioni di Cuba, il lanciatore Edy Abel Garcia Del Toro, che ha già giocato in Italia, a Cagliari nel 2018 e l’utility Wilfredo Yasel Aroche Jimenez. Insieme a loro tre giovani under 23, Enrique Starling Hatma, ricevitore olandese con esperienza a Pianoro, l’anno scorso bloccato in Repubblica Dominicana, e due ragazzi provenienti dal Catania baseball project, il lanciatore Manuel Maglio, con esperienze a Bollate e Roma, e l’interno Federico Milici. In casa montefiasconese l'avvicinamento al campionato è stato più che buono e le due amichevoli con Grosseto hanno dato importanti indicazioni allo staff tecnico: «Nell'ultima uscita - dice manager Licciardi - abbiamo fatto un grosso passo avanti rispetto alla prestazione della domenica precedente, soprattutto in difesa, con alcune ottime giocate di Vaglio e Vincenti, il primo anche autore di 4 valide su 8 turni. Bellissimo anche il fuoricampo di Bryan, ma mediamente la squadra in battuta si è comportata meglio. Mi aspetto qualcosa di più dal monte di lancio, ma ricordiamo che Maurizio Andretta lo scorso anno surclassò i battitori siciliani con ben 14 K».

La squadra falisca lo scorso anno non ebbe la forza di opporre resistenza alla corazzata Nettuno 1945, ma lottò ad armi pari con il Paternò. «Possiamo competere per il secondo posto del girone - riprende - che potrebbe voler dire l’accesso ad una fase nuova al momento allo studio della Federazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA