Incendia i cassonetti davanti a un negozio per vendicarsi di una denuncia: pregiudicato arrestato

Mercoledì 11 Luglio 2018
Ha dato alle fiamme alcuni cassonetti dei rifiuti tentanto di estendere le fiamme a un vicino negozio. Il tutto per vendetta. Ma i carabinieri di Bagnoregio lo hanno arrestato ieri, dopo una veloce indagine.

E' finito in manette pregiudicato di 60 anni, che alcune ore prima aveva dato fuoco a dei cassonetti di rifiuti, con lo scopo effettivamente raggiunto di propagare le fiamme al vicino esercizio commerciale. Subito è scatta la denuncia dell’esercente ai carabinieri, che dopo aver verificato i danni esterni subiti dal negozio, hanno avviato le indagini.

Grazie alle telecamere di videosorveglianza, ma anche dal riconoscere un uomo dal particolare modo di camminare, hanno individuato un pregiudicato di 60 anni, italiano. Una volta identificato, hanno riscontrato in una perquisizione ulteriori elementi indiziari: come gli abiti inquadrati dalla telecamera e il bastone usato per deambulare. Quindi è scattato l'arresto.

L'incendio è dovuto a una vendetta: lo stesso soggetto mesi prima era stato denunciato dai proprietari del negozio perché sospettato di avere effettuato una rapina all’interno dello stesso esercizio commerciale. Ma stavolta, grazie alla ulteriore denuncia, è stata pronta la risposta dei carabinieri della compagnia di Montefiascone. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma e i turisti ignoranti

di Pietro Piovani