Il Monterosi a Pescara per stupire ancora. Il tecnico biancorosso Menichini. «Giochiamo come sappiamo»

Il Monterosi a Pescara per stupire ancora. Il tecnico biancorosso Menichini. «Giochiamo come sappiamo»
di Marco Gobattoni
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 05:40 - Ultimo aggiornamento: 19:13

La prima volta all’Adriatico per stupire ancora. Oggi pomeriggio, calcio d’inizio ore 17,30, il Monterosi farà visita al Pescara nella sesta giornata del girone C. I biancorossi, reduci dal bel successo di sabato scorso contro la Virtus Francavilla, vogliono continuare a fare punti anche se l’ostacolo da saltare è di quelli alti.

Il Pescara, allenato dall’ex allenatore del Monopoli Alberto Colombo, arriva da due successi consecutivi con l’ultimo roboante 4-0 inflitto al Foggia sabato scorso. Finora gli abruzzesi hanno vinto tutte le gare eccetto quella casalinga contro il Crotone e viaggiano ad un solo punto dalla coppia di testa composta proprio da Crotone e Catanzaro. «Questi numeri stanno a confermare le difficoltà che incontreremo oggi – dice alla vigilia il tecnico del Monterosi Leonardo Menichini – il Pescara ha anche il miglior attacco del campionato ed ha mandato in rete ben otto calciatori diversi. Ho visto le partite che hanno vinto contro Viterbese e Foggia ed hanno una qualità di rosa da categoria superiore. Non mi stupisce visto che mister Colombo e uno degli allenatori emergenti più preparati».

Però il Monterosi non andrà a Pescara a fare una gita: questo è un campionato dove una sorpresa ogni turno esce fuori e in casa monterosolina sperano che oggi tocchi a Piroli e compagni. «Abbiamo la nostra identità e da quella dovremo partire per affrontare un impegno tosto – avverte Menichini – il gioco e le prestazioni non sono mai mancate; anzi pallottoliere alla mano ci mancano anche un paio di punti». I viterbesi si affideranno al momento di grazia dell’attaccante Rocco Costantino, autore di sei reti in quattro partite giocate e capocannoniere del girone. Su Costantino si sono posati gli occhi di Ascoli e Cittadella in serie B: il classe 1990 fa gola a molti ma il Monterosi vuole tenerselo stretto. «In estate ha fatto una scelta di cuore restando da noi – lo ringrazia Menichini – ovviamente è un calciatore importante che piace, ma ce lo godiamo noi». Tornando al match di oggi, Costantino guiderà l’attacco con il rientrante Rossi ad affiancarlo. Sul fronte Pescara assente Cuppone, da valutare le condizioni del centravanti Lescano bloccato da un problema muscolare.

Così in campo:

Pescara (4-3-1-2): Plizzari; Cancellotti, Brosco, Boben, Milani; Gyabuaa, Kraja, Mora; Desogus; Tupta, Lescano. All. Colombo

Monterosi (4-3-1-2): Alia; Piroli, Mbende, Tartaglia, Cancellieri; Verde, Lipani, Parlati; Carlini; Costantino, Rossi. All. Menichini.

Arbitro: Filippo Giaccaglia di Jesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA