Il Comune cancella il viaggio della memoria ad Auschwitz, interviene Zingaretti: «Sarà la Regione a pagare le spese»

Gli studenti viterbesi ad Auschwitz
2 Minuti di Lettura

Cancellazione del viaggio della memoria degli studenti ad Auschwitz, il Comune di Civita Castellana (Viterbo) ha scelto un altro pessimo argomento per farsi conoscere dal resto d'Italia.

Dopo la decisione dell'assessore comunale alla Pubblica istruzione, Alberto Cataldi (Fratelli d'Italia), di tagliare la spesa prevista per il viaggio degli studenti delle superiori verso il luogo simbolo dell'orrore nazista, l'amministrazione Caprioli è sotto una pioggia di critiche. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha dichiarato la disponibilità dell'ente da lui guidato «a sostenere economicamente il viaggio, qualora non ci saranno ripensamenti», da parte del Comune civitonico. 

Il commissario della federazione provincia Pd, Marco Tolli, rimarca come «la giunta leghista che da alcuni mesi governa il comune di Civita Castellana ha scelto di tagliare quei fondi, interrompendo così un'iniziativa dal profondo significato storico ed educativo che si ripete da 10 anni consecutivi. Un errore che deve essere corretto. Mi associo ai consiglieri comunali Brunelli e Losurdo nel richiedere il ripristino dei fondi e voglio ringraziare il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, per aver stigmatizzato l'accaduto».

La cancellazione del viaggio ad Auschwitz sarà sostituita, secondo la giunta a trazione Lega-FdI, con la premiazione (con medaglie) degli studenti che elaboreranno lavori e componimenti sul tema dell'olocausto e dell'orrore delle politiche razziali.  
 

Venerdì 13 Dicembre 2019, 12:21 - Ultimo aggiornamento: 12:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA