Giornata della Memoria: le iniziative nel Viterbese

Mercoledì 27 Gennaio 2021 di Carlo Maria Ponzi
Giornata della Memoria: le iniziative nel Viterbese

Tante iniziative nella Tuscia viterbese per "Il Giorno della memoria", la ricorrenza che il 27 gennaio di ogni anno celebra la liberazione (1945) dei campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau da parte dell'Armata Rossa e commemora le vittime dell'Olocausto.

A Bassano Romano, l’associazione "Bassano Partecipa" regalerà alle scuole locali e al Liceo scientifico di Ronciglione una copia di “Ho scelto la vita”, l’ultima testimonianza di Liliana Segre, la senatrice a vita, superstite della Shoah,  vittima delle leggi razziali del 1938. Calcata ospita fino al 28 febbraio al Palazzo Baronale la mostra 'Shoah. La percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d'arte”, promossa dalla federazione italiana associazioni Partigiane. 

Il progetto, nato alla Casa della Memoria di Roma,  coinvolge artisti del territorio, stimolando la riflessione sulla Shoah nel tessuto sociale coinvolto, attraverso le scuole e gli operatori culturali. Civita Castellana promuove un incontro alle 11 nella sala consigliare (diretta streaming Fb del comune) con Lorella Ascoli, testimone degli eventi della Shoah, per un dibattito con i ragazzi delle superiori sulle iniziative del “Progetto memoria”; si esibiranno in concerto i docenti dell’istituto “Alighieri: Laura Ammannito, violino, Daria De Carolis, oboe, Tao Wei Huang, violoncello, Filippo Belloni al pianoforte.

Pure Montalto di Castro ascolterà una testimone: Elena Servi, sopravvissuta alla Shoah, a capo dell'associazione di Pitigliano “La piccola Gerusalemme”. L’intervista sarà postata dalle ore 9 sul canale Fb comunale. «Attraverso la sua voce – dice l’assessore alla cultura Silvia Nardi - ci caleremo nei tragici anni che sconvolsero la quotidianità e la vita di Elena costretta a subire le conseguenze delle leggi razziali che portarono alla morte di milioni di ebrei».  

Al digitale si affida Vetralla con eventi riservati agli alunni della scuola primaria e di primo grado. Al mattino, incontro con Stefano Grego e Claudio Grego, figli di Giuseppina Piperno, sopravvissuta. Nel pomeriggio, tavola rotonda (Fb del Comune) sull’importanza della memoria con Tommaso Dell’Era, i citati Grego, Miriam Grego, Paolo Coppari, modera Diana Ghaleb (Fb dalle ore 18,30). Da citare anche alcuni programmi della Rai. In tv, l'omaggio di “UnoMattina” in onda dalle 6.45; su Rai Storia,  alle 13.30 e alle 15, racconti delle Pietre d'inciampo con tre famiglie di Napoli e una di Viterbo, vittime del nazifascismo.

Alla giornata partecipa anche il Teatro Null di Gianni Abbate con un podcast dal titolo “Un witz ci salverà” dedicato alla storia dell’antisemitismo e di un popolo capace di una feroce autoironia anche nei momenti più bui, perfino durante il nazismo. Dalle 19 su www.spreaker.com/show/teatroinradio.

Un appello proviene dall’Anpi (associazione partigiani italiani) per “riflettere sulla storia dell'Italia di quegli anni e sulle rimozioni che tentano ancora di cancellare dalla memoria collettiva la responsabilità di governi e istituzioni”.

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio, 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA