Elicotteri, Frosinone rilancia: «La scuola di volo a Viterbo? Mai, anzi trasferiamo quella qui da noi»

Lunedì 14 Settembre 2020
Esercitazioni all'aeroporto di Viterbo
Scuola di volo per elicotteristi, Frosinone non ci sta e rilancia: Perché farla a Viterbo? Trasferiamo invece da noi quella della Tuscia. La realizzazione del progetto del ministero della Difesa, al quale la politica viterbese non presta attenzione sebbene siano evidenti gli interessi in gioco, vede invece in Ciociaria una forte mobilitazione. Già corredeta di un'interrogazione parlamentare.

Scuola interforze per elicotteri a Viterbo, a Frosinone cresce la mobilitazione: «Non al trasferimento»

Ieri l'altro, in difesa della scuola di volo di Frosinone è sceso in campo l'intero consiglio comunale. La giunta di centrodestra guidata da Nicola Ottaviani (ex Forza Italia ora alla Lega) ha preso la mira e non per difendere ma per attaccare. Il capogruppo Pd, Angelo Pizzutelli, ha presentato una mozione dall'opposizione per «dare mandato al sindaco a difendere a denti stretti questa splendida realtà ed evitare lo scempio dell'accorpamento alla scuola di Viterbo». Poi la Lega ha rilanciato: «Pronti a manifestare compatti sotto le sedi opportune», ha detto il capogruppo Danilo Magliocchetti.

E ancora dalla civica Lista per Frosinone: «Andremo se necessario a protestare a Roma sotto uno striscione Frosinone non si tocca come ai tempi del Frosinone calcio».Dall'altra civica Frosinone in comune l'affondo: «Dobbiamo iniziare ad attaccare, non solo difenderci. Siamo noi a voler che la scuola di Viterbo si sposti qui, visto che dal punto di vista infrastrutturale e logistico stiamo meglio di loro».

Al consiglio presenti anche i deputati frusinati, come Gianfranco Rufa (Lega) e Luca Frusone (M5S, commissione Difesa alla Camera), il quale ha «presentato una mozione parlamentare per difendere la scuola e i lavoratori. Se si dovesse proseguire noi cercheremo di vigilare, si fa ancora in tempo». Presente anche la deputata 5 Stelle, Enrica Segneri. La realizzazione della nuova scuola elicotteristi interforze a Viterbo, dove è già la scuola di addestramento dell'Aviazione dell'esercito, non sembrava più in discussione dopo le indicazioni del ministero della Difesa. Sarebbe un segnale forte per il capoluogo, di vitalità sui temi economici e di occupazione.

A oggi Viterbo, presa da mesi a confezionare l'affidamento della piscina comunale alla Federnuoto, su questo non ha dato segnali. Solo il senatore Umberto Fusco (Lega) ha dato voce alla questione.
«Le scelte - ha detto Fusco - a volte bisogna anche accettarle. Credo che sia stata presa una decisione dopo attente analisi, in cui sono stati valutati i fattori che sono a favore di Viterbo, che ha una struttura idonea per poter ospitare una scuola così importante. L'eliporto di Viterbo, e le sue strutture logistiche che sono ai primi posti in Europa, sono una garanzia».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA