A spasso nella Tuscia alla scoperta di castelli medievali, ville rinascimentali, sentieri dei Monti Cimini

Vasanello, Castello Orsini
di Carlo Maria Ponzi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 06:55

A spasso nella Tuscia nel primo fine settimana di dicembre alla scoperta di castelli medievali, ville rinascimentali, antichi sentieri dei Monti Cimini.

Una new entry delle mete turistiche è Vasanello, scelta da Antico Presente (info: Sabrina 339.5718135) per una visita al Castello Orsini e all’insediamento di Palazzolo (sabato 4). L’imponente castello (XIII-XV sec.), sorto dapprima a difesa del territorio “fu poi trasformato dagli Orsini in una dimora gentilizia, affrescando i soffitti a cassettoni e i fregi con motivi araldici che celebravano i loro matrimoni con importanti famiglie. Il più importante fu quello di Orso Orsini e Giulia Farnese, figlia di papa Paolo III, e amante di Alessandro VI Borgia, la cui storia e il suo mito di Giulia vivono ancora nelle stanze del castello dove soggiornava anche Lucrezia Borgia”. I racconti proseguiranno intorno alla tradizione ceramica artistica della cittadina e al “castrum” di Palazzolo sulla Via Amerina.

Sempre sabato, la guida turistica Anna Rita Properzi (info whatsapp 333912669) ritorna a Bassano Romano per ammirare il Palazzo Giustiniani-Odescalchi; quindi, la Chiesa del Monastero di San Vincenzo, dove si trova l’imponente scultura del “Cristo Portacroce” di Michelangelo, ritenuta la prima versione del Cristo della Minerva, realizzata 1514-1516 circa. Infine, un sito patrimonio Unesco: la Faggeta vetusta.

Domenica, edizione straordinaria della rievocazione storica-religiosa “In cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa” da Viterbo a Soriano nel Cimino. Itinerario naturalistico, storico e religioso di grande bellezza, percorrendo antichi sentieri, sorgenti, eremi, castelli medioevali e boschi nella loro splendida veste autunnale con alcuni aspetti davvero particolari che meritano di essere conosciuti. “Una camminata – informano gli organizzatori - che coincide con il 771º anniversario dell’esilio di Santa Rosa iniziato, secondo le fonti storiche più autorevoli (descritto anche sulla Vita I), il 4 dicembre 1250. Info e prenotazioni: 3334912669; 3382129568; 3281670365.

© RIPRODUZIONE RISERVATA