Eroina e contanti nascosti in camera, l’arrestato: «Quei soldi sono del reddito di cittadinanza»

Eroina
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Giugno 2021, 06:45 - Ultimo aggiornamento: 13:05

Eroina e contanti nascosti in camera da letto, l’arrestato si difende: «Quei soldi sono del reddito di cittadinanza». I carabinieri del Nucleo operativo di Viterbo lunedì pomeriggio hanno fermato M.C., 43enne residente al Carmine, con l’accusa di spaccio. L’indagato, sotto gli occhi dei militari, avrebbe ceduto due dosi di eroina a un 35enne di Viterbo e poi sarebbe partito a tutto gas verso il Sacrario.

Qui i carabinieri lo hanno fermato e sottoposto a perquisizione. Nella calotta del casco aveva nascosto una dose già confezionata di eroina, nei pantaloni invece un coltello a serramanico. Le ulteriori perquisizioni hanno permesso ai carabinieri di rinvenire altri dodici dosi confezionate di eroina. Lo stupefacente è stato trovato nella camera da letto del quarantenne. L’eroina era nascosta all’interno del sacco da pugile che aveva nella sua stanza. Oltre alla droga i carabinieri hanno trovato anche 5mila euro in contanti.

Arrestato con l’accusa di spaccio M. C., ieri mattina, è comparso davanti al giudice Silvia Mattei per la direttissima. L’indagato si sarebbe giustificato affermando che tutti quei contanti erano i risparmi del suo reddito di cittadinanza. Avrebbe ottenuto un beneficio statale pari a 500 euro al mese e lo avrebbe conservato gelosamente all’interno della sua stanza da letto. I soldi sono stati sequestrati dai carabinieri. La giudice dopo aver ascoltato le ragioni del quarantenne ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà l’indagato, che è stato sottoposto all’obbligo di firma ogni giorno alle 17.

Gli ulteriori accertamenti hanno anche permesso agli inquirenti di appurare come l’uomo fosse anche sprovvisto della patente di guida, risultando recidivo al reato di “guida senza patente”, motivo per cui è stato denunciato e il motociclo sottoposto al fermo amministrativo del motociclo. Il processo per il quarantenne inizierà in autunno. L’assuntore viterbese di 35 anni è stato invece segnato alla Prefettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA