Referendum, affluenza al 48,72. Boom nei Comuni alle amministrative: a Blera l'84,78 per cento

Lunedì 21 Settembre 2020 di Massimo Chiaravalli

Le amministrative come traino per il referendum? Dai numeri sembrerebbe il contrario, almeno nei tre Comuni dove si doveva scegliere anche il prossimo sindaco. Qui votanti per il taglio dei parlamentari hanno superato quelli per il rinnovo del consiglio comunale. Alla fine nella Tuscia sono andati alle urne il 48,72 per cento.

Boom di votanti a Blera sia per il referendum che per le amministrative: hanno espresso la loro preferenza rispettivamente l’84,78 per cento e il 79,47.

Negli altri due Comuni dove si doveva scegliere anche il sindaco, questa l’affluenza. A Bomarzo l’82,27 e il 76,95, mentre a Civita Castellana il 67,68 e il 64,59.

Dove invece il taglio dei parlamentari ha avuto pochissimo appeal è stato a Fabrica di Roma: qui hanno messo la scheda nell’urna solo il 40,23 per cento degli aventi diritto.

E il capoluogo? Affluenza bassina, sotto la media della Tuscia: siamo al 47,56.  Ma la più bassa in assoluto è Bolsena con 38,58 per cento.

Ultimo aggiornamento: 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA