Covid, quarantena in 950 classi. E la Asl riapre Medicina Covid a Montefiascone

Sanificazione a Orte
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 15:52

Prosegue la corsa del virus nel Viterbese. E si ripercuote in tutti gli ambiti della vita quotidiana. La scuola, innanzitutto. Il contagio tra i banchi ha raggiunto livelli sinora mai toccati e la dimostrazione sta nei numeri: nella settimana dal 18 al 24 gennaio, in tutta la provincia sono state attivate quarantene per circa 950 classi. Non significa che tutte siano state poste in dad per intero: si va da due studenti interessati in su, tra positivi e contatti di caso. Fatto sta che la quarta ondata ha travolto anche le aule.

E che i numeri abbiano raggiunto livelli di guarda lo dimostra anche al riapertura della Medicina Covid a Montefiascone. Dopo che un paio di settimane fa era toccato all’omologo reparto di Belcolle, ieri la Asl ha riattivato anche i posti letto dedicati ai pazienti contagiati nell’ospedale periferico. I ricoverati, che due giorni fa erano fermi a 62, ieri sono arrivati a 79. Al momento, delle persone refertate positive 31 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 7 nella Terapia intensiva Covid, 41 in Medicina tra Belcolle e Montefiascone.

Ma i numeri vanno anche contestualizzati: a differenza delle precedenti fasi della pandemia, l’aumento dei posti letto occupati da pazienti Covid è dovuto, soprattutto per i reparti a livello di intensità più basso di cure, a malati che accedono al Pronto soccorso per altre patologie e poi, al momento dei controlli, risultano positivi. Vanno quindi curati in un ambiente protetto e separato rispetto agli altri per evitare il diffondersi del virus ma sono asintomaci. Diverso il discorso per la Terapia intensiva e, in parte, le Malattie infettive dove invece i sanitari cercano di contrastare la malattia vera e propria scatenata dal Sars-Cov2.

Intanto, il totale delle persone attualmente positive nella Tuscia è arrivato a 11.291, delle quali 11.212 stanno trascorrendo l’isolamento in casa. Rispetto all’ultimo bollettino, gli ultimi casi registrati sono stati 712. Ancora una volta a fare la parte del leone il capoluogo con 177 nuovi positivi ma in provincia si fanno notare anche altri centri, come Vetralla che ne ha contati 49 e Tuscania 48. Inoltre, 34 i casi a Fabrica di Roma, 26 a Montefiascone, 22 a Vitorchiano, 21 a Tarquinia, 20 a Soriano nel Cimino, 19 a Bolsena, 17 a Montalto di Castro, Nepi e Vignanello, 16 ad Acquapendente e  Caprarola, 14 a Ronciglione e Sutri, 13 a Orte, 12 a Civita Castellana, 10 a Capranica.

Negli altri 36 comuni coinvolti si va dai nove casi di Canepina al caso singolo di Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Canino, Corchiano, Graffignano, Latera e Proceno. Degli ultimi casi, 5 sono stati subito ricoverati a Belcolle, 217 sono under 18 (dei quali 155 hanno meno di 12 anni). Da segnalare anche la 506esima vittima: un 67enne di Viterbo che era ricoverato a Malattie infettive. 

Proseguono, intanto, le iniziative per contrastare il virus. Il 2 febbraio, dalle 10 alle 17, nei consultori familiari di Viterbo, Tarquinia e Civita Castellana si terrà l'open day vaccinale anti-Covid 19, rivolto alle donne in gravidanza (dalla 12esima settimana in poi) e ai futuri papà. L’accesso è libero, senza necessità di prenotazione, fino ad esaurimento dei vaccini a disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA