Covid, contagiato un bimbo di pochi mesi a Ronciglione. Crescono i sintomatici, ma calano i ricoveri

Drive in di Viterbo
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Agosto 2021, 06:15 - Ultimo aggiornamento: 18:58

Incrementare le vaccinazioni è l’imperativo delle autorità sanitarie. E per farlo l’ultima frontiera è quella di superare il sistema delle prenotazioni. Se sino ad ora questa modalità si è rivelata la più utile per gestire una domanda molto alta, adesso – con un’ampia fetta della popolazione già vaccinata – si cambia. Al momento, sono disponibili date sino alla fine di agosto. Poi da settembre si potrà accedere ai centri vaccinali senza bisogno di fissare prima un appuntamento. Basterà portare con sé la tessera sanitaria per ottenere una somministrazione. Si spera in questo modo di convincere anche i più riottosi o quanti, soprattutto tra i più giovani, sinora hanno disertato le vaccinazioni, rinviandole a dopo l’estate.

La curva, nel frattempo, seppur di poco cresce ancora. Ieri 23 i casi di Covid nella Tuscia (5 a Ronciglione e a Viterbo, 2 a Carbognano, Marta, Montefiascone e Sutri, uno a Capranica, Fabrica di Roma, Ischia di Castro, Orte e Vallerano) a fronte di 19 guariti (4 a Montalto di Castro, 3 a Tarquinia e a Viterbo, 2 a Nepi e a Vetralla, uno a Canino, Capodimonte, Graffignano, Orte e Tuscania).

Il dato che emerge è negli ultimi giorni è quello di un incremento sostanziale dei sintomatici. Una premessa: le conseguenze del Covid-19 nelle persone che si contagiano sono comunque, per la maggior parte dei casi, leggere. Lo dimostrano anche i dati dei ricoveri, calati rispetto all’altro giorno: sono 10 i cittadini del Viterbese contagiati dal coronavirus che hanno bisogno di un ricovero, 6 si trovano nell’ospedale di Belcolle e 4 tra Roma e Terni. La  bassa percentuale di posti letto occupati non toglie, però, che il fenomeno sia in aumento: degli ultimi casi registrati ieri, solo 3 presentano un link epidemiologico con altri precedentemente accertati e già isolati, mentre 20 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Tutti stanno comunque trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. L'età resta bassa: il più piccolo è un bimbo di Ronciglione di pochi mesi (i 5 casi nel paese sono di un unico nucleo familiare). Sotto i 40 anni i nuovi contagiati sono 15 su 23. Il totale delle persone attualmente positive in provincia si attesta a 427. Sale a 15500 il numero delle persone sinora negativizzate ed è di 456 quelle dei decessi. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 188.180 tamponi, 321 nelle ultime 24 ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA