Covid, altre 500 dosi per il weekend di AstraZeneca. Minori vaccinati da pediatri e medici di famiglia

Open day
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Giugno 2021, 05:40 - Ultimo aggiornamento: 21:37

Circa 500 dosi in più per il weekend. La Regione Lazio rinforza l’offerta vaccinale per gli ultimi due giorni di open week: vista la risposta imponente da parte dei cittadini per accaparrarsi un ticket virtuale, condizione indispensabile per accedere alla campagna straordinaria di Astrazeneca, l’assessorato alla Sanità ha deciso di ridistribuire le fiale disponibili, riaprendo quindi le prenotazioni. Il totale della fornitura per la cinque giorni dedicata al farmaco anglo-svedese sale quindi nel Viterbese a 4.500.

Nel frattempo, ieri chiusa la tranche di vaccinazioni sui maturandi: i circa 2mila studenti (sul un totale di 2.509) che hanno aderito, hanno tutti ricevuto la prima dose Pfizer. Torneranno per la seconda tra 35 giorni per affrontare quindi l’estate da immunizzati. Arriva a sfiorare quota 175mila il totale delle dosi somministrate nella Tuscia con oltre 53mila immunizzati, mentre le prenotazioni arrivano a quasi 116mila (escluse quelle per gli open day che viaggiano sull’App Ufirst).

Si apre intanto l’ultima ondata di vaccini per fasce d’età: nel Lazio  da domenica a mezzanotte si parte per chi ha tra i 39 e i 35 anni (nati 1982-1986); da martedì 8 giugno alle 24 tocca ai 34-30enni (nati 1987-1991); da giovedì 10 giugno ai ragazzi tra i 29 e i 25 (nati 1992-1996); domenica 13 giugno ai giovani tra i 24 e i 17 (nati 1997-2004). Per i minori tra i 12 e i 16 anni (nati 2009-2005) occorre rivolgersi al pediatra di libera scelta o al medico di medicina generale. Ieri sera, proprio per capire come organizzare la campagna sui più piccoli, Fimmg e Fimp, i due sindacati di categoria, si sono incontrati in modalità webinar.

La curva continua a scendere a colpi di guariti: ieri sono stati 51, contro appena 6 nuovi casi (1 rispettivamente a Bomarzo, Orte, Ronciglione, Tarquinia, Vetralla, Viterbo). Il totale dei positivi al momento scende a 318, dei quali 23 ricoverati (20 a Malattie infettive e 3 in Terapia intensiva).

© RIPRODUZIONE RISERVATA