Cotral, beffa per i viterbesi: niente voucher da 60 euro. L'azienda: "La domanda si potrà fare a fine mese"

Cotral, beffa per i viterbesi: niente voucher da 60 euro. L'azienda: "La domanda si potrà fare a fine mese"
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Settembre 2022, 09:15

“Ho provato durante il cosiddetto click day ma non ho trovato Cotral nell’elenco delle aziende. Così non è stato possibile richiedere il voucher. Una vera beffa”. La denuncia è di un pendolare che tutti i giorni per lavoro utilizza i pullman della società per raggiungere il capoluogo. E come lui si sentono i lavoratori e gli studenti del Viterbese che, nel giorno dell’attivazione della piattaforma, hanno provato a chiedere il rimborso di 60 euro introdotto dal Governo col decreto Aiuti per compensare le spese di chi utilizza i mezzi pubblici e contrastare il caro energia. 
Un passo indietro. Come si legge sul sito del ministero del Lavoro e delle politiche sociali, “il provvedimento, rivolto a famiglie, studenti, lavoratori e pensionati consiste in un contributo fino a 60 euro per acquistare un abbonamento per l'utilizzo di mezzi di trasporto pubblici su gomma e su ferro”. Viene riconosciuto alle persone fisiche che nell'anno 2021 hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35mila euro. 

Il primo settembre l’avvio della presentazione delle domande. La richiesta, attraverso Spid o Carta d’identità elettronica, si può fare sul sito www.bonustrasporti.lavoro.gov.it. Una volta chiesta l’agevolazione, si può quindi acquistare l’abbonamento in biglietteria, mostrando il codice ricevuto telematicamente. La dotazione finanziaria prevista per la misura è di 79 milioni di euro. 

Ebbene, nell’elenco delle aziende i cui utenti possono accedere al bonus ci sono anche realtà più piccole, come la Francigena di Viterbo. Cotral, che il primo settembre era assente dalla lista, ieri invece compariva. Ma la domanda non è finalizzata per tutti. Come riporta l’azienda sul suo sito: “Per i titoli di viaggio Metrebus, che includono la zona A (Roma), è possibile richiedere il bonus trasporti da subito inserendo nel modulo di richiesta “Atac Roma” come gestore di trasporto pubblico. Per i titoli di viaggio Metrebus Lazio che non includono la zona A (Roma) e per i titoli di viaggio Cotral (abbonamenti extra regionali e ridotti) sarà possibile richiedere il bonus a partire da fine settembre”. Quindi, i viterbesi che si limitano a spostarsi nel territorio provinciale senza recarsi nella Capitale sono per ora esclusi. Contattata dal Messaggero, l’azienda rassicura: “Il voucher sarà ovviamente disponibile, stiamo attendendo alcune risposte del ministero sulle certificazioni da presentare. È questione di pochi giorni, speriamo”. Sempre che nel frattempo i fondi non finiscano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA