Virus, la raccolta dei rifiuti cambia per chi è positivo: la Sate attiva il numero verde 800926276

Virus, la raccolta dei rifiuti cambia per chi è positivo: la Sate attiva il numero verde 800926276
di Ugo Baldi
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Marzo 2020, 14:51

Un numero verde per la raccolta dei rifiuti di persone positive al coronavirus o in quarantena. 

800926276, è il numero verde della Sate, gestore dei rifiuti nei comuni di Bassano in Teverina, Bomarzo, Civita Castellana, Fabrica di Roma e Soriano nel Cimino in provincia di Viterbo. Il numero serve a supportare gli utenti nei casi di necessità nell'ambito dell'emergenza Coronavirus.

Da ieri il numero verde è attivo per gli utenti che si trovano in quarantena o sono risultati positivi al virus COVID-19 ed hanno la necessità di gestire la raccolta dei rifiuti, secondo le prescrizioni dell'Istituto superiore di Sanità e della Regione. Il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.alle 14.

«Importante ricordare - dice la società - che in base a queste indicazioni, chi non è positivo al tampone o non si trova in quarantena, dovrà continuare a fare la raccolta differenziata come d'abitudine, con la sola accortezza di conferire fazzoletti da naso, mascherine e guanti nel secco residuo. Inoltre, fazzoletti, mascherine e guanti andranno richiusi preventivamente in due o più sacchi (come quelli della spesa), da posizionare l'uno dentro l’altro nel contenitore del secco residuo».

Per chi è positivo al tampone o si trova in quarantena, niente raccolta differenziata: tutti i rifiuti vanno nel secco residuo utillando due o tre sacchi, da inserire uno dentro l’altro nel contenitore del secco residuo, oltre che chiudere bene i sacchi indossando guanti monouso. La Sate spiega che cercherà di «limitare all’essenziale i dati richiesti al fine di erogare il servizio di emergenza (solo indirizzo e recapito telefonico). Non sarà necessario comunicare il proprio nominativo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA