Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Controlli in città, la polizia locale si rafforza: in centro fino a mezzanotte

Controlli in città, la polizia locale si rafforza: in centro fino a mezzanotte
di Maria Letizia Riganelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Luglio 2022, 05:30 - Ultimo aggiornamento: 15:35

Controlli in città, la polizia locale si “rafforza”. La giunta presieduta dalla sindaca Chiara Frontini ha deliberato un progetto per aumentare la presenza degli agenti durante il weekend e durante gli eventi in calendario. Il potenziamento dei servizi di vigilanza riguarda 15 unità di personale per i quali sono stati finanziati 16mila euro. L’obiettivo è quello di fornire maggior controllo in città sopratutto finalizzato nelle ore serali e nei giorni festivi.

La delibera nasce dall’esito dell’ultimo incontro del comitato provinciale ordine e sicurezza dove è emersa la necessità di assicurare alla città il necessario presidio durante la stagione estiva e durante le iniziative. La prima è proprio prevista sabato prossimo quando nel centro di Viterbo ci sarà la notte bianca con tutti i negozi aperti fino a mezzanotte. Il controllo sarà anche durante il periodo di ferragosto quando molti viterbesi partiranno per le vacanze e in città resteranno pochi residenti e alcuni turisti. Controlli mirati, in cui saranno coinvolte tutte le forze di polizia, soprattutto a evitare furti ed effrazioni.

La Questura di Viterbo già da alcune settimane ha incrementato i servizi nel centro storico del capoluogo molto affollato da turisti e giovani frequentatori di locali notturni nonché nelle zone del litorale prese d’assalto da bagnanti e villeggianti soprattutto durante i fine settimana. «Allo stesso modo - afferma la Questura - non viene trascurata l’importante azione preventiva e investigativa finalizzata ad evitare che malintenzionati possano approfittare dell’assenza dei proprietari per rubare o compiere altri reati nelle abitazioni lasciate vuote».

Per evitare di agevolare il “lavoro” dei ladri le forze dell’ordine hanno stilato un decalogo con tutto ciò che andrebbe e non andrebbe fatto. Le prime buone regole riguardano l’assicurarsi, prima di lasciare l’abitazione, che tutti gli infissi siano chiusi bene e la porta d’ingresso sia stata chiusa con tutte le mandate; evitare di far sapere che si sta partendo e di pubblicare sui “social network” foto, storie, commenti e programmi di viaggio; avvisare della partenza i vicini di casa affinché facciano attenzione a rumori sospetti o eventuali persone sconosciute che si aggirino nella zona. E poi ovviamente evitare di lasciare all’interno delle abitazioni grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore. «Si raccomanda - conclude la nota della polizia - al rientro dalle vacanze, di non entrare in casa e di chiamare immediatamente il numero unico di emergenza 112 nel caso in cui si dovesse trovare la porta aperta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA