Consiglio d'Europa, segnalati maltrattamenti nel carcere di Viterbo

Martedì 21 Gennaio 2020
1
Nel carcere di Viterbo esisterebbe uno «schema di maltrattamenti inflitti deliberatamente» ai detenuti. È quanto denuncia il Cpt, comitato anti tortura del Consiglio d'Europa, nel rapporto sulla visita condotta in Italia lo scorso marzo per valutare le misure d'isolamento imposte ai carcerati, che ha coinvolto anche i penitenziari di Milano Opera, Biella e Saluzzo. Fra i maltrattamenti denunciati e raccolti dal Cpt, c'è quello di bruciare i piedi a un detenuto soggetto al 41 bis per verificare se finge uno stato catatonico. Ma anche il caso di un detenuto preso a pugni da un gruppo di agenti verosimilmente per fargli dire com'è riuscito a far entrare nel carcere un cellulare trovato nella sua cella. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma