Comune, in 4180 al concorsone per 39 posti di lavoro

Domenica 15 Settembre 2019
Sono 488 per 10 posti di agente di polizia locale; 203 per 3 istruttori direttivi contabili; 94 per un contratto da istruttore direttivo assistente sociale; 630 per 4 istruttori amministrativi direttivi. E ancora, 341 per 3 istruttori contabili; ben 1.815 per 9 istruttori amministrativi; 465 per 7 istruttori tecnici geometri. Infine 82 per 2 caselle di istruttore direttivo di polizia locale. È ufficiale: in 4.180 si contendono 39 posti di lavoro al Comune di Viterbo. Sul portale sono stati pubblicati gli elenchi degli ammessi con riserva alla selezione. E i numeri dimostrano quanta sia la fame di lavoro anche nella Tuscia.

Le procedure prenderanno il via a breve. Un iter ridotto sarà quello utilizzato per individuare i vincitori del bando da istruttore direttivo assistente sociale e per i due istruttori direttivi di polizia locale: essendo i concorrenti meno di 100, non ci sarà bisogno di effettuare il quiz iniziale e si procederà direttamente con la prima prova scritta. I tempi, in questo caso, verranno definiti la prossima settimana: sarà la commissione a stabilire la data del test, tra fine settembre e i primi di ottobre. Per tutte le altre figure, occorrerà attendere ancora qualche settimana: il quiz si terrà entro ottobre e servirà per individuare i migliori 100 per ogni categoria messa a bando.

Le prove si terranno in locali messi a disposizione del Comune dall'Università degli studi della Tuscia. Questi concorsi, arrivati dopo tanti anni in cui le assunzioni nella pubblica amministrazione sono state stoppate a causa del blocco del turn over, hanno richiamato migliaia di aspiranti dipendenti che solo in minima parte verranno accontentati. E non solo per la quantità di posti disponibili: come rivelato dal sindaco Giovanni Arena, il 10-12% sono destinati alle mobilità in arrivo da altri enti. Per Palazzo dei Priori, negli anni svuotato a causa dei pensionamenti, questi bandi sono la prima occasione per immettere forze nuove nella macchina amministrativa e rafforzare così la capacità di fornire servizi al cittadino.

«Il mio obiettivo - afferma il primo cittadino - è quello di chiudere tutte le procedure concorsuali in tempi brevi per arrivare ad assumere i vincitori tra dicembre e gennaio. Iniziare l'anno nuovo con decine di lavoratori in più sarebbe ottimale. Certo, le carenze di personale resteranno anche dopo, ma sarebbe comunque compiuto il primo passo per risolverle». Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 12:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma