No vax a Viterbo, buste con proiettili in farmacia e centro analisi. Sabotato il centro vaccinale

L'ingresso della sala vaccini a Civita C. Foto MAURO TOPINI
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Ottobre 2021, 12:48 - Ultimo aggiornamento: 15:44

Tre azioni dimostrative, e non solo, contro altrettanti simboli della lotta al Covid questa notte a Civita Castellana (provincia di Viterbo). Con la firma di un sedicente gruppo "No vax"

Una busta contenente un proiettile è stata fatta trovare nella farmacia comunale della città, mentre uina seconda è stata ritrovata in un centro analisi non lontano dalla prima. Poi durante la notte è stato messo a soqquadro il centro vaccinale nella sala Mice, al centro commerciale Marcantoni.

Qui, dopo aver rotto il vetro di una finestra, qualcuno si è introdotto all'interno del punto vaccinale (è il secondo per importanza della provincia di Viterbo). Una volta all'interno sono stati rubati i computer e manomesse le attrezzature per la vaccinazione. 

La scoperta dei tre gesti estremi, sicuramente frutto di una regia unica, hanno lasciato senza parole gli operatori questa mattina alla riapertura della farmacia e del centro vaccini. Quest'ultimo è attualmente non oeprativo, con le vaccinazioni programmate per oggi che sono state sospese. 

Il proiettile era avvolto con un foglio di carta, sul quale era stato scritto il messaggio: "No green pass, occhio!". Per le indagini sul posto i carabinieri e i reparti di investigazione scientifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA