CIvita Castellana, giovane lupo investito e ucciso sulla circonvallazione

Venerdì 4 Dicembre 2020 di Ugo Baldi

Un lupo maschio giovane (sei-sette mesi di età secondo gli esperti) è stato investito e ucciso la scorsa notte a Civita Castellana. Un caso raro per la zona dell'Agro falisco, se arriveràla conferma dall'Istituto zooprofilattico di Viterbo, dove è stata trasferita la carcassa per effettuare le analisi.

La giovane età del lupo lascia supporre che ne sia in circolazione almeno una coppia nelle campagne e nei boschi della zona. La presenza di animali predatori era stata già segnalata da alcuni pastori durante l'estate scorsa. Avevano lanciato l'allarme, dopo che erano stato uccise delle pecore, anche se c'era l'ipotesi che si trattasse di aggressioni di cani-lupi cecoslovacchi fuggiti da qualche villa.

Questa volta le zampe, il muso, le orecchie e altri particolari fanno pensare che si tratti davvero di un lupo. La sua morte potrebbe essere avvenuta all'alba di ieri, dopo lo scontro con un mezzo a poca distanza dal centro abitato della frazione di Sassacci e dalla zona industriale di Prataroni. Ad avvisare che a bordo strada della circonvallazione, che collega la Nepesina alla Flaminia, era presente l'animale steso a terra sono stati alcuni automobilisti di passaggio.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione con il maresciallo Francesco Ioncoli, insieme ad una pattuglia dei carabinieri forestali e il veterinario della Asl, Alberto Donati, per le formalità di rito. Finora la presenza di lupi nella bassa Tuscia si era limitata a degli avvitamenti da parte degli agricoltorim nella zona boschiva tra Gallese e Orte, forse provenienti dalla Sabina o dall'Umbria.

Ultimo aggiornamento: 10:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA