Civita Castellana, insegnanti No vax a rischio sospensione: 5 giorni per decidere se vaccinarsi

Il centro vaccinale di Civita C.
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Dicembre 2021, 11:27

Due insegnanti delle scuole primarie di Civita Castellana rischiano la sospensione perché non vaccinati. Con l'obbligo di vaccinazione per personale docente e non delle scuole, scattato il 15 dicembre, per forza di cose dovranno sottoporsi alla somministrazione del siero anti-Covid. Con almeno una prima dose per poter continuare ad accedere nelle strutture scolastiche e continuare a lavorare.

A Civita Castellana è presente un esercito di quasi 200 insegnanti, che fanno parte di due direzioni scolastiche e insegnano in 5 cinque scuole. Dalle prime verifiche sono attualmente due gli insegnanti a non aver presentato mai il Green pass, ricorrendo solo al tampone per entrare in classe e fare lezione. Quest'ultimo però non sarà più accettato, come si legge nel testo approvato dal Governo: ora i docenti di una scuola elementare di Civita hanno cinque giorni di tempo per mettersi in regola dal 15 dicembre.

«Il personale dice la norma - continua a svolgere la propria attività lavorativa alle attuali condizioni, assolvendo all'obbligo di possesso e al dovere di esibizione della certificazione verde base (anche mediante tampone). Alla scadenza dei cinque giorni, senza che la persona abbia dimostrato di essersi prenotata per il vaccino o abbia una patologia che lo impedisce, il dirigente scolastico attiverà immediatamente la procedura per mancato adempimento».

Questo cosa comporta? Innanzitutto, una sanzione amministrativa pecuniaria che oscilla da un minimo di 600 euro ad un massimo di 1.500. Non solo, l'inadempimento comporterà la sospensione immediata dal lavoro; durante questo periodo non saranno corrisposti né la retribuzione base né alcun compenso accessorio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA