Festeggiano i promessi sposini con una festa di Carnevale sul camion, multati 23 ragazzi

Carabinieri
di Maria Letizia Riganelli
3 Minuti di Lettura
Domenica 12 Settembre 2021, 06:15 - Ultimo aggiornamento: 17:45

Festeggiano i promessi sposini con una festa a bordo di un camion, multati 23 ragazzi di Civita Castellana. Tra loro anche gli sposi.

I carabinieri della compagnia venerdì notte hanno fermato un autocarro che trasportava uno strano “carico”. Nel cassone infatti era in atto una vera festa organizzata per dare l’addio definitivo al celibato e al nubilato di due giovani civitonici. Sulle note delle canzoni di Carnevale il mezzo ha percorso le vie di Civita, mentre i partecipanti danzavano e cantavano a squarcia gola.

La festa, dal sapore dello storico Carnevale che va in scena tra febbraio e marzo, ha svegliato non pochi residenti, che sarebbero ormai abituati a questo tipo di festeggiamenti. Non è la prima volta che “l’amico Charlie Brown” suonato a tutto volume interrompe il sonno di qualche civitonico. Ma l'altra sera la “sfilata” è andata diversamente.

Durante un servizio notturno per il controllo del territorio i carabinieri hanno notato e sentito l’autocarro. Così poco dopo mezzanotte, nel cuore della movida civitonica poco lontano da piazza della Liberazione, hanno organizzato un posto di blocco. Spenta la musica a tutto volume sono iniziate le identificazioni. Ventitré i partecipanti della festa itinerante multati, ma probabilmente qualcuno durante il blocco è riuscito a darsela a gambe.

Tra i sanzionati anche i due sposini, che in pochi secondi sono passati dal riso al pianto. I carabinieri li hanno tutti multati, per aver violato le normative anti-Covid. Tutti infatti erano accalcati e sprovvisti di mascherine. A loro una multa di 480 euro, che potrebbe dimezzarsi se il pagamento sarà effettuato entro 5 giorni dalla verbalizzazione.

Sanzione di 432 euro anche il conducente del mezzo. La violazione contestata è quella per aver effettuato un trasporto non autorizzato di persone. Il mezzo utilizzato è stato affidato dai carabinieri al proprietario mentre la carta di circolazione è stata ritirata. Sarà la Motorizzazione stabilire per quanto tempo l’autocarro dovrà restare fermo.

Quello andato in scena sabato notte non sarebbe un episodio isolato. Festeggiare compleanni o nozze con feste a bordo di un cassone con musica a palla, rigorosamente con compilation di Carnevale, sembrerebbe essere  una moda. Una moda però che rischia di fare molte “vittime”, soprattutto nei portafogli degli invitati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA