Civita Castellana, la Lega azzera la giunta Caprioli. Oggi la revoca delle deleghe agli assessori

Sabato 23 Maggio 2020 di Ugo Baldi
La giunta a trazione Lega guidata da Franco Caprioli, a Civita Castellana,ha le ore contate. Per oggi alle 15 è previsto l’azzeramento delle deleghe. Tutti e cinque gli assessori in carica - Angela Consoli, Alberto Cataldi, Paola Goglia, Marco Gemma e Carlo Angeletti - torneranno per  il momento a essere comuni cittadini. Qualcuno spera di essere ripescato. Due quelli che restano in corsa per una riconferma.

Ad annunciare la decisione sono stati, al termine di una riunione, gli esponenti del Carroccio Enrico Contardo (coordinatore provinciale) e Andrea Sebastiani, capogruppo in consiglio comunale. «Entro la giornata di oggi sarà tutto definito – ha detto Sebastiani - è arrivato il momento di dare una svolta e una spinta alla nostra amministrazione che dovrà essere più a trazione politica e ridare fiducia ai cittadini che ci hanno votato».

Stessa filosofia da parte di Contardo: «La soluzione di azzerare la Giunta – ha detto – si rende necessaria per permettere al gruppo di consiglieri comunali, più giovani e volenterosi, di poter continuare a lavorare per il bene della città e anche perché qualcuno della Giunta ha perso la loro fiducia». Insomma, si è cercato di fare meno polemiche possibili per rendere meno incandescente la situazione.

Quella di ieri è stata una giornata difficile per i rappresentanti della Lega, messi sotto attacco dall’opposizione e dai sindacati per le modalità messe in atto dall’amministrazione per regolarizzare un dipendente comunale. A quanto sembra il sindaco Franco Caprioli ha tentato fino alla fine di difendere la squadra, ma davanti all’evidenza delle argomentazioni degli 8 consiglieri della Lega, che gli hanno contestato tutta una serie di capitomboli messi in fila negli otto mesi di governo, ha ceduto.

Ora si apre anche il capitolo sostituzioni. Una delle possibili new entry è quella della giovane Giulia Pieri. Tutto da decifrare invece il comportamento di Fratelli d’Italia, che condivide la maggioranza coi verdi. In questi giorni i meloniani sono rimasti sempre al coperto, tranne che per difendere il vice sindaco Alberto Cataldi.  Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 11:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani