Civita Castellana, città come una pattumiera: il sindaco promette pulizie extra, fioccano proteste

Civita Castellana, città come una pattumiera: il sindaco promette pulizie extra, fioccano proteste
2 Minuti di Lettura
Sabato 8 Gennaio 2022, 11:02 - Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 10:02

“Sindaco, si è accorto che la città è ridotta a una pattumiera?”. Questa è una delle tanti domande-denuncia che da giorni rimbalzano sui social, all'indirizzo dell'amministrazione comunale di Civita Castellana. E questo dopo che, in maniera vertiginosa, s'è registrato un aumento dei rifiuti non raccolti lungo le arterie interne delle città, ma anche e soprattutto in quelle esterne.Sotto accusa, in particolare, il servizio fornito dalla Sate (gestisce l'appalto in città), che deve garantire la pulizia delle strade. Servizio che non avviene da tempo, a sentire gli abitanti dei quartiere San Giovanni, così come nel centro storico, a Terrano, Scasato, San Lorenzo. Cittadini che non vedono più la spazzatrice passare la mattina, come consuetudine e con una certa frequenza, lungo le strade.

Ieri il sindaco Luca Giampieri, messo sotto pressione dalle proteste, ha annunciato l'inizio delle bonifiche e della pulizie generali della città, anticipando quelle di Pasqua. «Siamo intervenuti da questa mattina ha detto e proseguiremo nei prossimi giorni. Inoltre eleveremo delle sanzioni a chi ha provocato tutto questo, attraverso dei controlli». A non credere a questo improvviso sussulto di efficienza è però la minoranza, che punta il dito sulla gestione dell'azienda per la raccolta dei rifiuti. Puntando il dito per un peggioramento del servizio dopo la nomina del nuovo consiglio di amministrazione, quello scelto dall'attuale maggioranza di centro destra

«E' quasi un anno che cerchiamo di incontrare il presidente dell'azienda- dice Yuri Cavalieri di Rifondazione comunista- e non riusciamo a farlo. Ma la situazione è molto critica, va portata avanti una lotta contro l'inciviltà e l'evasione della Tari. Oltre a rivedere la gestione stessa della Sate». Il fronte dell'opposizione non risparmia critiche. «Da giorni dice Simone Brunelli, Partito democratico - ci stanno arrivando segnalazioni dai cittadini, che raccontano di situazioni di accumulo d'immondizia e degrado in molte vie. Abbiamo strade ormai trasformate in vere discariche a cielo aperto, sporcizia e incuria sono una costante in tutti i quartieri della nostra cittadina»

© RIPRODUZIONE RISERVATA