Civita Castellana, la ceramica riscopre l'oro e l'argento per la produzione dell'arredo bagno

Civita Castellana, la ceramica riscopre l'oro e l'argento per la produzione dell'arredo bagno
2 Minuti di Lettura

L'arredo bagno in oro a 18 carati. E' la sfida raccolta dalla Ceramica Catalano, in prima linea nell'innovazione industriale, che ha risposto all'ennesima sollecitazione arrivata dai mercati internazionali. Visto che quello interno è praticamente fermo. Stavolta, una delle maggiori aziende del distretto ceramico di Civita Castellana ha lanciato una nuova sfida nel settore: produrre e commercializzare prodotti con colorazioni e finiture metallizzate in oro e argento.

La destinazione dei prodotti è quasi interamente quella del mercato medioorientale, in particolare Arabia Saudita. Ma è anche vero che questi prodotti sono oggi al centro dell'interesse di architetti e interior designer di tutto il mondo, in risposta «a un gusto estetico sofisticato e di memoria». Per rispondere a questa sfida l'azienda di via Faleriense ha sviluppato una lunga sperimentazione per rifinire i prodotti ceramici in oro e argento, consentendo alle finiture di mantenere la brillantezza propria dei metalli con un'elevata resistenza nel tempo.

E' un prodotto con alta resistenza all'abrasione, competitivo sul mercato e definito tra i migliori per prestazione e look. Il risultato è stato applicato a una selezione di 6 lavabi e a una coppia di wc e bidet sospesi, uniti dallo smalto nei colori bianco e nero. «Alla base del successo di Catalano dice l'amministratore delegato Mario Rossi - c'è forte senso etico del lavoro e grande spirito di squadra. Il rispetto dei valori, prima ancora che del profitto, è alla base delle motivazioni che hanno fatto crescere l'azienda. Il design etico come qualità del progetto ha una valenza culturale, economica e strategica».
 

Giovedì 3 Settembre 2020, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 20:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA