Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ceramica, il ministro firma il bonus efficientamento idrico

Ceramica, il ministro firma il bonus efficientamento idrico
di Ugo Baldi
2 Minuti di Lettura
Domenica 15 Novembre 2020, 10:26 - Ultimo aggiornamento: 15:23

Ossigeno per le ceramiche del distretto industriale di Civita Castellana. Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, ha firmato il decreto interministeriale, che disciplina le modalità di presentazione delle domande e individua i criteri e le modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti agevolati per la riqualificazione energetica degli edifici di proprietà pubblica (scuole, strutture sanitarie, impianti sportivi) e per l'efficientamento e il risparmio idrico. Quest'ultimo capitolo interessa le imprese del polo civitonico.

«Meglio tardi che mai -dice il direttore di Federlazio Viterbo, Giuseppe Crea - la strada intrapresa dalle aziende di Civita è quella giusta, poiché investono in ricerca e innovazione e hanno portato il consumo dell'acqua a pochi litri. Bisogna che il Governo prosegua su questa strada per il rispetto dell'ambiente e per sostenere coloro che hanno investito per anni per sostenere questa visione».

Gli interventi finanziati devono conseguire un miglioramento del parametro di efficienza energetica dell'edificio di almeno due classi in un periodo massimo di tre anni e garantire un risparmio dei consumi energetici di circa il 25%. L'obiettivo del ministro Costa è quello di favorire, come detto, le scuole, gli asili nido, le università, gli edifici dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica e quelli adibiti a ospedali, policlinici e ai servizi socio-sanitari, così come gli impianti sportivi, poiché significa fare un regalo all'ambiente, all'economia e all'occupazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA