Civita Castellana, avanzi del picnic davanti al cimitero: proteste e accuse

Lunedì 30 Novembre 2020 di Ugo Baldi

Dove si fanno i picnic a Civita Castellana? Davanti al cancello del cimitero.

Domenica mattina chi è andato a salutare i defunti, passando dall'ingresso di via Monsignor Tenderini, si è trovato davanti a un pessimo spettacolo: la sera prima qualcuno ha deciso di banchettare nel piccolo spazio verde davanti all'ingresso, lasciando poi i segni dello spuntino (carta, cartoni, contenitori di plastica bicchieri, pizza, perfino il tiramisù e buste) in maniera evidente.

E' anche vero che all'interno la situazione non è migliore, a causa dei continui furti e del degrado che regna sovrano. Per risolvere, o quanto meno, per tamponare una situazione di abbandono il sindaco Luca Giampieri ha delegato nel primo consiglio comunale un consigliere (Lorena Sconocchia, in quota Lega) a occuparsi di questo settore. L'incarico a quanto sembra è ancora al palo.

Domenica una valanga di critiche si è riversata nei confronti della giunta e sui social i giudizi sono stati pesanti.

Per Gampieri e per gli autori del gesto, che si presume siano dei ragazzi, sono arrivate le bacchettate.

A fare pulizia nell'area del cimitero, con grande senso civico, ci ha pensato l'ex vice sindaco Danilo Corazza: «Ho preso una busta e dei guanti e ho pulito - ha raccontato - anche se mi domando come sia possibile essere così irrispettosi dei luoghi e, nel caso specifico, della memoria dei defunti. E mi chiedo anche con quale coraggio, chi ha aperto il cimitero questa mattina, si sia voltato dall'altra parte».

Anche la Sate, che passa anche la domenica per la raccolta dei rifiuti, andrebbe quanto meno interessata.

Ultimo aggiornamento: 13:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA