Civita Castellana, bufera in Comune: ora in bilico ci sono quattro assessori

Civita Castellana, bufera in Comune: ora in bilico ci sono quattro assessori
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Luglio 2021, 18:09

Aria di burrasca nella maggioranza di centrodestra a Civita Castellana. L'ultima riunione tra il sindaco Luca Giampieri e i rappresentanti di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia è stata più turbolenta che mai.

Anche i muri parlano e così si è saputo che l'assessore ai Lavori pubblici, Carlo Angeletti, ha minacciato di dimettersi nel corso dello scontro con i colleghi. Ma sui carboni ardenti sono finiti anche il vice sindaco, Matteo Massaini, l'assessore al Personale, Silvia La Bella, e quello alla Cultura, Simonetta Coletta.

Si intravede l'inizio di un braccio di ferro che dovrebbe portare a un ricambio degli assessori con il beneplacito dei vertici provinciali. «Come tutte le settimane si è parlato dei programmi - ha tagliato corto il sindaco Giampieri, giocando a nascondino - e i confronti servono anche a ottimizzare il lavoro».

A scatenare la discussione sono stati i madornali errori di storia, religione e geografia riportati sulla relazione che accompagnava il programma delle feste patronali. Pane per i denti dell'opposizione che ha continuato a mettere in dito nella piaga. «Le delibere copia e incolla della giunta di Civita Castellana, volendo riderci sopra - dice il segretario del Pd, Alessandro Mazzoli - meriterebbero una puntata speciale di Scherzi a parte. Il problema è che questa incuria riguarda l'attività amministrativa di uno dei più importanti comuni della nostra provincia e racconta di un degrado profondo e un senso di abbandono impressionante”.

Secondo il Pd l'amministrazione Giampieri "genera sfiducia e getta discredito sulla cosa pubblica. Il sindaco ha annunciato provvedimenti e quindi attendiamo, ma sappia che non è di qualche aggiustamento che c'è bisogno ma di un rifacimento da cima a fondo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA