Bullicame in agonia, lotta contro i pesticidi: le eredità che lascia il 2018

Lunedì 31 Dicembre 2018 di Carlo Maria Ponzi
I danneggiamenti alla recinzione del Bullicame
Il 2018 è alle ultime battute. Ripercorriamolo con ventuno parole chiave.

Agonia: in cui versa la sorgente del Bullicame, a secco dal 2014, per improvvidi lavori (non autorizzati) su un pozzo di alimentazione. Il 23 giugno atti di vandalismo hanno distrutto i pannelli di recinzione, ancora non risistemati.

Bidet: Il mercato Usa scopre il bidet e la ceramica di Civita Castellana incrementa le esportazioni (+32,9%) verso gli Stati Uniti per il comparto dell'arredo bagno.

Cocaina: e hashish e marijuana, scorrono a fiumi nella Tuscia. Notevole il lavoro delle forze dell'ordine per stroncare il piccolo e grande spaccio. Tra le decine di arrestati, Ismail Rebeshi, titolare di un night club e di un deposito d'auto, considerato dagli inquirenti, «il più importante referente per lo spaccio di droga a Viterbo e nel suo hinterland, legato alla criminalità italiana e a quella albanese».

Decoro: ha fatto notizia (condita con sarcasmo) la giovane assessora comunale alla Polizia locale e alla sicurezza, Claudia Nunzi, che ha esordito nel ruolo invocando l'immediata rimozione del bucato steso sulle finestre delle strade principali e multe a chi chiede l'elemosina e a chi la fa.

Egitto: grazie alle Fondazioni Caffeina e Sib di Eugenio Benedetti è stato al centro di tanti eventi: le mostre delle Icone copte e dei falsi autentici della tomba di Tuthankamon; gli spettacoli dei dervisci rotanti. Insieme al profano, il sacro, col pellegrinaggio, guidato dal vescovo Lino Fumagalli e dall'omologo copto Barbana ed Soryany, sul cammino della Sacra Famiglia in fuga dalla Terra Santa.

Fioroni: con le politiche del 4 marzo, il Pd tracolla e Peppe dice addio, dopo 22 anni di permanenza, a Montecitorio. Il suo annus horribilis si è completato con la sconfitta del centrosinistra (di cui deteneva la golden share) a Palazzo dei Priori e della sua corrente alle primarie per il congresso regionale dem.

Grande Fratello: Andrea Mezzetti, 34 anni, il Tarzan della Tuscia, vince il reality show, e fa diventare personaggio televisivo la nonna, la mitica Pasqualina, a 90 anni ancora colonna portante del mercato di frutta e verdura di piazza San Faustino.


Hollywood ha scelto la Tuscia come sfondo di tante produzioni. Tra le altre: a Caprarola, le riprese di The Pope; nel capoluogo, della fiction sui Medici e della serie televisiva Usa The Cacth con la regia di George Clooney.

Insetti: Università della Tuscia punta alla promozione dell'entomofagia (la pratica di mangiare insetti). Ottimi dal punto di vista nutrizionale (proteine, acidi grassi, sali minerali e vitamine), saranno un importante fonte di cibo da qui a 2050, quando il mondo sarà popolato da 9 miliardi di persone.

Lavoro: sempre dolenti note: se il tasso di disoccupazione generale è intorno al 13%, quello della disoccupazione giovanile arriva al 31,8%, mentre la disoccupazione femminile è pari al 14,1%, due punti in più rispetto a quella maschile.

Migranti: nel corso dell'anno il numero dei migranti si è assestato a circa 1.000 unità (1.700 nel 2017). Mentre i gestori dei Cas (centri di accoglienza straordinaria) hanno rumoreggiato per il ritardo dell'erogazione dei fondi, la prefettura ha annunciato l'emanazione del bando per la scelta delle strutture convenzionate nel 2019.

Nocciole: l'espansione incontrollata di noccioleti apre la guerra tra il Biodistretto della Via Amerina e la Ferrero, che punta ad aumentare anche nella Tuscia la superficie coltivata. Tra i due litiganti, emerge la figura di Don Marcelo Caldas, parroco di Corchiano, che nelle omelie invita i coltivatori a non usare insetticidi e pesticidi che distruggono l'ambiente.

Orte-Civitavecchia: il 13 dicembre la Trasversale ha compiuto un altro passo avanti: 6,4 km da Cinelli a Monte Romano. Ora la città costiera dista solo 18 km per i quali sono disponibili risorse (472 milioni), ma il futuro è nelle mani del Tar che deve decidere sul ricorso di varie associazioni contro il tracciato verde.

Pound: nel senso di Casa, per la prima volta presente alle amministrative con Claudio Taglia (candidato a sindaco di Viterbo, al primo turno 2,55%) e a Vallerano con Jacopo Polidori, che col 21,6% dei voti elegge tre consiglieri di minoranza.

Qualità: di alcuni giovani che si sono distinti in vari settori. Come Marta Schirripa, laurea in Medicina a Pisa e alla University of Southem California, specializzata nello studio dei geni Inos, implicati nel sistema immunitario per la prevenzione del tumore del colon. O come il giovanissimo Francesco Barberini (10 anni), aspirante ornitologo di Acquapendente, nominato dal Capo dello Stato Alfiere della Repubblica.

Rifiuti: rimane materia incandescente: da un lato il contenzioso tra Comune e Viterbo Ambiente per servizi non pagati e/o non resi; dall'altro la scadenza dell'appalto del 2012, prorogato al 2019. Infine l'arrivo da Roma di 500 tonnellate di immondizia a settimana dopo l'incendio di un impianto di trattamento della Capitale.

Sanità: avviati i lavori di completamento del terzo lotto dell'ospedale di Belcolle che, da fine gennaio, sarà dotato di 10 sale operatorie, di cui due di alta tecnologia.

Terrorismo: l'inchiesta sulla strage del mercatino di Berlino del 2016, tocca la Tuscia: la polizia cattura un ricercato a Montalto (29 marzo). A Bagnaia viene invece arrestato Denis Illarionov, per possesso di materiale esplosivo, e in quanto autore dell'attentato incendiario durante il trasporto della Macchina di Santa Rosa del 2015.

Usai: Alessandro, giornalista del gruppo Mediaset, ritenuto la carta vincente della Lega nel ruolo di candidato a sindaco del capoluogo per il Centrodestra. Dopo settimane di trattative, si è ritirato in buon ordine, lasciando il compito a Giovanni Arena, vittorioso al ballottaggio (51,09%) sulla lista Venti Venti di Chiara Frontini (48,91%).

Vescovo: monsignor Lino Fumagalli, o delle idee per riavvicinare i giovani alla Chiesa: due anni fa, dopo la Messa di Natale, tutti in discoteca. La scorsa estate, dopo la funzione in onore di San Lorenzo, l'aperimessa a base di panini, patatine, crostate ecc.

Ztl: sono state ampliate le Ztl e i varchi elettronici sono entrati a regime. Ma la Città dei Papi continua essere a misura di lamiere e non di pedoni.

  Ultimo aggiornamento: 23:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma