JUVENTUS

Un viterbese in Sud Dakota: la maglia 19 di Leonardo Bonucci la più venduta nello stato americano

Mercoledì 2 Dicembre 2020 di Marco Gobattoni
 Leonardo Bonucci

Alcuni reperti documentano che la regione era popolata da almeno 7.000 anni. Con l'avvento degli Europei era abitata da popolazioni organizzate in villaggi stabili come i Mandan. Esplorato nel 1742-43 dal cav. de la Vèrendrye che, a testimonianza, seppellì una placca di piombo il 30 marzo 1743 su una collinetta di fronte alla città di Pierre, poi ritrovata nel 1913, seguì le sorti della Louisiana. Fu poco colonizzato finché ci furono le guerre con i Sioux, specie dopo le scoperte nella "Black Hills", sacre ai nativi, di vasti giacimenti auriferi. Qui avvenne il massacro di Wounded Knee nel 1890. Frattanto, il territorio era entrato nell'Unione come 40º stato il 2 novembre 1889 diviso tra Nord e Sud Dakota.

Questa breve descrizione presa dal sito di ricerca Wikipedia, appartiene al Sud Dakota, stato abbarbicato nel Midwest degli Stati Uniti che con i suoi voti ha consentito al democratico Joe Biden (ma qui ha stravinto Donald Trump) di prendersi la Casa Bianca. Qui però non si analizza il Sud Dakota in chiave politica e sociale; qui si parla di calcio.

Si perché una ricerca condotta da una società di marketing sportivo americana, ha svelato che la maglia numero 19 di Leonardo Bonucci, calciatore di Nazionale e Juventus nato e cresciuto a Viterbo è in assoluto la più venduta nello stato americano che confina a sud con il Nebraska e a nord con i cugini – ovviamente – del Nord Dakota.

Ora, capire perché la maglia della Juventus di Bonucci sia la più vendita in uno degli stati meno popolosi del globo statunitense – appena novecentomila gli abitanti – non è dato sapere. Tra l’altro nel Sud Dakota, dove la disciplina più in auge è il football da college, non risulta esserci una comunità italiana particolarmente nutrita.

Un filo diretto dunque tra la città dei Papi e quella degli antichi Sioux, con il Sud Dakota che ospita anche il famigerato Monte Rushmore, monumento nazionale statunitense che ha scolpito nella roccia la celebre immagine dei quattro presidenti: Washington, Jefferson, Lincol e Roosevelt; Bonucci no: a lui può bastare tranquillamente il primato misterioso per la maglia calcistica più venduta.

Ultimo aggiornamento: 23:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA