Bivacchi, è un no «caso per caso». Frontini: «Arena così è ridicolo»

Domenica 20 Ottobre 2019 di massimo chiaravalli
«Contrastare il degrado impedendo di mangiare un pezzo di pizza è ridicolo». Secondo Chiara Frontini, capogruppo di Viterbo 2020, piove sul bagnato perché è tutto il resto che scarseggia: servizi e mezzi per il controllo. Sull'ordinanza antibivacco sono arrivate critiche a valanga al sindaco Giovanni Arena, che però si difende: «L'applicazione è delegata al buon senso delle forze dell'ordine». Sui social è partito subito lo sfotto: qualcuno ha organizzato l'evento Panino con la mortazza sugli scalini del duomo, altri hanno ripreso una foto del sindaco il giorno della vittoria, zuppo di spumante, con bicchiere e bottiglia, commentando «500 euro di multa». La replica di Arena è sempre via Facebook. «Non amo lasciarmi andare spiega - gli amici mi avevano inondato di spumante ghiacciato facendomi rischiare l'infarto».
Entrando nel merito dell'ordinanza antibivacco, «è la parola stessa che la chiarisce. Dobbiamo salvaguardare la libertà di privati cittadini - dice Arena - e operatori commerciali che spesso hanno difficoltà ad accedere ai loro ingressi, per non parlare delle migliaia di bottiglie che ogni mattina vengono raccolte nei punti più belli del centro storico». Le sanzioni saranno solo per chi «con il proprio comportamento limita la libertà altrui». Una discrezionalità che non piace, tanto che sulla pagina Viterbo centro storico chiuso hanno commentato: «In pratica scherzavano, non è una regola, è a discrezione». Secondo altri il rischio è arrivare a «una discriminazione di persone che possono piacere o meno a chi decide al momento. O è legge o no».
Quando Arena ha letto l'ordinanza in aula, Frontini non credeva alle proprie orecchie: «Siamo rimasti interdetti, tant'è che mi sono avvicinata al sindaco e ho detto: ma ho capito bene? Perché contrastare il degrado impedendo di mangiare un pezzo di pizza su una panchina è ridicolo». Le strade, per lei, sono altre. «Si pensi seriamente a garantire il decoro - sostiene - rifornendo la città di un arredo urbano sufficiente, a migliorare la pulizia e a dare risposte serie al corpo di polizia locale, l'unico strumento davvero in mano al Comune per garantire i controlli».
  Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma